PONZANO ESPUGNA BOLZANO

Acciaierie Valbruna Bolzano – Ponzano Basket   56 – 61

ACCIAIERIE VALBRUNA  IN PARTITA SINO ALLA FINE MA PONZANO  LA SPUNTA

LA MAGGIORE LUCIDITA’  DELLE TREVISANE HA AVUTO LA MEGLIO SULL’AGONISMO DELLE SISTERS

(14-15/13-15/16-16/13-15)
ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Fumagalli, Guilavogui* 12 (4/9 da 2), Gottardi NE, Kuijt* 15 (2/7, 3/8), Hernandez Pepe* 11 (3/7, 1/3), Rossi 6 (3/3, 0/1), Fabbricini 2 (1/3 da 2), Marcello NE, Hafner 4 (2/2 da 2), Sasso, Pellegrini*, Santarelli* 6 (1/4, 1/3)
Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 16/36 – Tiri da 3: 5/20 – Tiri Liberi: 9/10 – Rimbalzi: 34 6+28 (Hernandez Pepe 8) – Assist: 6 (Kuijt 2) – Palle Recuperate: 2 (Hernandez Pepe 2) – Palle Perse: 12 (Guilavogui 3)
PONZANO BASKET: Rescifina 7 (2/4, 1/2), Carrer, Giordano* 13 (3/7, 2/4), Camporeale 3 (1/2 da 3), Gobbo* 10 (5/8, 0/3), Carraro*, Van Der Keijl* 8 (4/9, 0/1), Brunelli 12 (2/5, 2/5), Sekulic NE, Rossi* 8 (0/3, 1/4)
Allenatore: Zimerle A.
Tiri da 2: 16/39 – Tiri da 3: 7/22 – Tiri Liberi: 8/11 – Rimbalzi: 41 12+29 (Van Der Keijl 13) – Assist: 4 (Giordano 2) – Palle Recuperate: 8 (Giordano 3) – Palle Perse: 13 (Giordano 3)
Arbitri: Castellano V., Colombo M.

I parziali relativi ai quattro tempi  ( 14-15/13-15/16-16/13-15) sono la testimonianza di una gara equilibrata, disputata sul sottile filo tra l’agonismo e la rudezza, risolta da Ponzano negli ultimi minuti con il ricorso  ad una maggiore lucidità nelle conclusioni.  I motivi che rendevano questa gara importante erano legati sicuramente alla classifica. Per Ponzano la ghiotta occasione di fare un passo importante verso i playoff, per Bolzano agganciare un difficile quanto  possibile posto verso la salvezza diretta senza partecipare ai playout.  La gara si è palesata subito dura ed avvincente, con un tema tattico ben definito da sviluppare  per Bolzano. Quello di impedire le ricezioni a centro area alla lunghissima pivot della nazionale olandese Van Der Keijl ( 2 metri), abile nel trasformare a canestro ogni pallone ricevuto.  Le soluzioni adottate hanno consentito di limitare  il suo  contributo in termini di punti . Purtroppo la buona interpretazione tattica non è coincisa con una sufficiente prestazione delle esterne di  Bolzano, poco incisive dal perimetro e spesso a disagio contro le pari ruolo trevisane. La partita è difficile da raccontare, priva  di allunghi decisivi e ricca di  cambi di guida nel punteggi ( 9), palese testimonianza che le forze in campo erano sostanzialmente in equilibrio .  A rompere lo stallo negli ultimi minuti alcune conclusioni dalla distanza di Ponzano, frutto di libere interpretazioni della tiratrice  Brunelli che si è rivelata, nonostante il ritorno da infortunio, atleta decisiva per l’esito della gara. La risposta delle pari ruolo bolzanine purtroppo non si è concretizzata  ed il finale ha decretato il  successo di Ponzano.

Coach Pezzi: ” Avevamo concordato con le Atlete un piano partita che prevedeva il contenimento della  forte lunga avversaria Van der Keijl, protagonista in tantissime gare.  Le ragazze sono state attente nel metterlo in pratica, difendendo con energia durante tutto l’incontro.  Ci sono mancati punti dalle esterne, in serata veramente opaca e priva di personalità. Abbiamo anche costruito buoni tiri, ma gli errori sottomisura   sono stati numerosi .  Era una partita  alla quale tenevamo molto,  in attacco  avevamo i mezzi per esprimere un basket migliore.” Ancora Coach Pezzi:  ”    Abbiamo una settimana per preparare in maniera adeguata la trasferta a Carugate, altro scontro che decide per il 9 posto  e che potrebbe consentirci di evitare i playout. All’andata fummo sconfitti, in terra lombarda dobbiamo rovesciare il pronostico. Per farlo serve da parte delle tiratrici uno spirito molto più aggressivo e concreto