BRONI CROLLA SUL CAMPO DELLA VIRTUS

Broni paga un avvio molto negativo, Bologna mette subito le cose in chiaro e vince controllando.

Alla Segafredo Arena di Bologna, la PF Broni 93 perde contro la Virtus Bologna. Dopo il canestro iniziale di Togliani, arriva un parziale di 13-0 della Virtus Segafredo che indirizza il match. Broni perde 7 palloni solo nel primo quattro, concedendo in questo modo 9 punti facili alle «V nere» che giocano in transizione, sorprendendo spesso la difesa a zona delle biancoverdi. La Pf paga gli errori in difesa e la discontinuità in attacco, dove si costruisce tiri aperti, senza però mai centrare il canestro. Dall’altra parte, le bolognesi sono invece molto precise e le tre straniere nel primo tempo mettono a segno 29 dei 37 punti della loro squadra. Numeri impietosi che condannano Broni, che prova una reazione, in particolare con l’ingresso di Sofia Roma che sembra essere in serata e diventa rapidamente un punto di riferimento sotto canestro per le compagne. In avvio di secondo tempo arriva la spallata decisiva della Virtus con una bomba dall’angolo di Barberis e un gioco da tre punti di Bishop che tagliano definitivamente le gambe alla formazione oltrepadana, facendola scivolare a meno 20 (57-37). A quel punto la partita è oramai in cassaforte per Bologna che tira un po’ il fiato, non spinge ulteriormente sull’acceleratore, permettendo così alle ragazze di coach Alessandro Fontana di non rendere il passivo ancora più pesante. L’ultimo quarto, che serve solamente per le statistiche, termina in parità, a conferma che se Broni gioca a mente sgombra fa bene.

L’analisi di coach Alessandro Fontana:“Abbiamo subito 4 azioni di fila nel primo quarto che hanno creato il gap che ci siamo portate fino all’intervallo – spiega – La squadra ci ha provato, nonostante la prestazione non all’altezza di alcune ragazze, fino al 45-35, poi la bomba di Barberis ci ha distrutto a livello mentale e da quel momento non siamo più riusciti a costruire qualcosa. Siamo rimaste a battagliare insomma fino al terzo quarto. Loro hanno messo i canestri, mentre noi abbiamo costruito diversi tiri importanti che non sono entrati. Quando una squadra come la nostra chiude con 3 su 17 dalla lunga distanza, difficile che possa tenere testa ad una formazione competitiva come Bologna. La nostra prova corale non è stata sufficiente, indubbiamente, e abbiamo fatto solo a sprazzi quello che avevamo preparato. Delle 7 palle perse dell’inizio, tre sono state in 4 azioni ed hanno permesso a loro di fare 9 punti. Loro sono brave in campo aperto e ad attaccare il ferro e ci hanno punito. Poi hanno tre straniere molto forti, lo sapevamo. Adesso bisogna tornare in palestra e continuare a lavorare duro, preparando al meglio le prossime partite”.

BOLOGNA-BRONI 66-46 (22-14, 16-13, 19-10, 9-9)

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: D’Alie (0/1, 0/2), Begic 18 (8/14, 0/1), Tassinari 3 (0/1, 1/4), Bishop 8 (0/2, 2/6), Tava 2 (0/2, 0/1), Possenti, Tartarini (0/1 da 3), Barberis 13 (2/4, 3/4), Battisodo 4 (2/5, 0/3), Cordisco 1 (0/1 da 3), Williams 17 (5/7, 1/6). All. Lorenzo Serventi

PF BRONI 93: Orazzo 8 (2/6, 1/5), Togliani 13 (4/7, 1/3), Ianezic (0/1, 0/2), Rulli (0/1, 0/3), Castello, Roma 10 (4/10), Parmesani (0/1), Madera 13 (4/4, 1/3), Soli (0/3, 0/1), Lavezzi, Davis Reimer 2 (1/7), Capra. All. Alessandro Fontana

ARBITRI: D’Amato, Frosolini e Salustri