Bologna firma il bis

Doppietta alla Unipol Arena per la Virtus. Dopo il successo di Natale contro Reggio Emilia, arriva anche quello alla Befana contro Brescia. Decisivo è Tony Taylor con 15 punti nell’ultimo quarto (22 punti e 8 assist totali), letteralmente dominato dal playmaker bolognese spalleggiato da un ottimo M’Baye. Sono infatti due triple del francese a spezzare l’equilibrio a metà ultimo quarto. La partenza era stata tutta di marca Virtus. Chiusure puntuali in difesa, controllo dei rimbalzi e buona circolazione di palla producono l’allungo sul 15-4 con Aradori, mentre la Leonessa è letteralmente aggrappata a Cunningham. Passata la tempesta, gli uomini di Diana si riorganizzano mischiando le difese. Cambiando in ogni situazione tolgono spazio vitale alla Segafredo e pian piano erodono il vantaggio fino al 31-30 col solito Cunningham. Le mani sono freddissime dall’arco (3/13 la Virtus e 0/6 Brescia a metà), ma i padroni di casa hanno energia a rimbalzo d’attacco con Kravic e Qvale, propiziando il +8 dell’intervallo (42-34) sancito dal primo canestro di Punter e dal fosforo di Pajola. Un vantaggio che gli ospiti si bevono in un attimo nel terzo quarto. La difesa bolognese non tiene, subisce 16 punti nei primi 4 minuti e 29 nel periodo quando la Leonessa col risveglio di Hamilton mette anche il naso avanti (49-52). Taylor capisce che è il momento di prendere in mano la partita e lo fa con profitto, ma è la difesa bianconera a salire di colpi concedendo 8 punti nei primi 7 minuti di quarto periodo a Brescia. Due triple di M’Baye e quattro punti in fila del play rompono l’equilibrio a metà quarto (81-70) per due punti che tengono la Segafredo in corsa per la Final Eight.
Bologna: Taylor 22, Kravic e M’Baye 14. 
Brescia: Cunningham 16, Hamilton 13, Mika 11.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *