La Sassari di Esposito non si ferma più

Terza vittoria di fila per gli uomini di Esposito, che superano una coriacea Trieste, capace di riaprire la gara anche dopo aver toccato il -20. Prima parte nettamente a favore dei padroni di casa, prima ribaltano un parziale di 0-7 in favore di Trieste, poi sfruttando il lavoro dei lunghi con Thomas e Cooley protagonisti, costruiscono 14 punti di margine, mentre Trieste, non riesce a trovare delle alternative di gioco al lavoro di Wright e Sanders, pagando a caro prezzo delle percentuali dalla lunga distanza decisamente basse: 1/12 al 20’ con il punteggio che dice 51-39 a favore dei padroni di casa. Il ritorno in campo dopo la pausa lunga vede un quarto a due facce, con Sassari che allunga sino al +20 sfruttando la supremazia nel pitturato e Trieste, che trova un break di 10 punti, costruito grazie al lavoro sporco di Peric prima e di Mosley poi, che svoltano l’inerzia a rimbalzo per gli ospiti e trascinano l’Alma sino al -10. In apertura di ultimo quarto Trieste trova le triple che sono mancate nella prima parte di gara e complice il tecnico fischiato a Smith si porta ad un possesso di distanza; ma i padroni di casa trovano il modo di riaprire la forbice: in una gara sempre più fisica la differenza la fa la forza nel pitturato che Cooley e compagni possono esprimere e così, Sassari riporta prima a 10 le lunghezze di margine e poi gestisce l’ultimo tentativo di rimonta Triestina guidata dall’ex Fernandez. 


Sassari: Cooley 24, Bamforth 20, Pierre 18 
Trieste: Fernandez 25, Wright 22, Sanders 16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *