Antetokounmpo ne fa 25, all’Italia non basta Fontecchio: vince la Grecia 81-85.

Grande battaglia degli azzurri al Forum, sempre in svantaggio ma capaci di rientrare nel finale. L’ala piccola degli Utah Jazz ne fa 26.

Cade in piedi la coraggiosa Italia col suo leader Fontecchio che nell’ultimo quarto mettono paura al fenomeno Giannis, il dio greco di Milwaukee seguito in tribuna al Forum dal guru Gregg Popovic, coach di San Antonio. Due triple sul ferro nel finale dello stesso Fontecchio e del positivo Tonut negano un clamoroso supplementare che avrebbe concretizzato una rimonta da -15 portandosi dietro l’entusiasmo del Forum milanese, esaurito con 12mila tifosi caldissimi. Giannis però è troppo forte.

ITALIA-GRECIA 81-85— Con i suoi voli, partendo da lontano per decollare meglio, Antetokounmpo spinge subito avanti la nazionale ellenica che ha tante soluzioni e talento. C’è anche il tiratore Dorsey, americano ellenizzato in Ntorsey, che infila triple in serie mentre sul fronte azzurro Fontecchio non ripete le grandi prove delle ultime partite. L’ala abruzzese fallisce i primi 4 tiri, così l’Italia deve subito rincorrere ma riesce a reggere il ritmo con un ottimo Polonara e la tenuta di Melli. Alla prima sirena è 19-25 per la Grecia che trova spunti e punti anche da Agravanis, prezioso sesto uomo, mentre Thanasis, uno dei due fratelli di Giannis in squadra, non combina molto di buono. Dorsey, Sloukas e Calathes, tre big di Eurolega, spingono la squadra del c.t. Itoudis sul +12 (25-37) nell’unico momento di sosta di Giannis. Ma l’Italia non deraglia,Fontecchio trova un paio di recuperi e canestri anche se continua a non avere continuità in attacco. Gli azzurri si battono in difesa e alla pausa, sotto di 7 (40-47), limita i danni guardando alle basse percentuali: 40% da 2 e 26% da 3 che spiegano le difficoltà. Intanto Giannis è già a quota 15 punti con 6/9 e 7 rimbalzi, Dorsey lo insegue con 13 e 4 triple, mentre l’unico azzurro in doppia cifra è Polonara con 11. In avvio di ripresa l’Italia si rifugia nella zona per arginare Giannis che riprende l suo show con un gioco 2+1. Poi anche il mancino Papanikolau punisce da tre in transizione la difesa del Poz che chiede ai suoi di resistere e di rimanere attaccati alla partita e in un time out scuote i giocatori con qualche espressione colorita. Giannis non si ferma, servirebbe un bazooka. Grecia a +14 ma ecco che entra in partita Fontecchio, 4/15 al tiro, che imbuca due triplissime. Ma l’Italia da -5 si ritrova a -15 colpita da Agravanis e anche la Larentzakis. Nell’ultimo quarto Giannis vuole finire il lavoro da Mvp, l’Italia però non vuole finire. Tonut, Spissu e ancora Fontecchio da tre riaccendono il Forum: 77-81 con 100” da giocare. Ancora Fontecchio per l’81-84, l’Italia ha pure il posesso per l’overtime ma per due volte non va. Pazienza. Bella risposta contro un avversario più forte. Domani per il gruppo azzurro è giorno di riposo. Il prossimo impegno è lunedì con l’Ucraina sempre alle 21. Partita da vincere per stare nei primi due posti del girone.