Inarrestabile Famila Wuber

Schio dilaga 94-57 con Faenza nel recupero della diciassettesima giornata

Il Famila Wuber sa solo vincere. Sono 16 i successi consecutivi delle orange che superano agevolmente 94-57 anche l’E-Work Faenza nonostante le pesanti assenze di Gruda, Mestdagh e Dotto. Protagonista della serata è ancora una volta Jasmine Keys che chiude con 25 punti (di cui 21 nel solo primo tempo), ma un’altra prestazione sensazionale è quella di Martina Crippa: 18 punti con 6/6 dall’arco. Come sempre, però, è tutta la squadra a girare a meraviglia con il motore a mille anche in quest’ultima sfida prima di una meritata sosta di cinque giorni.

Le prime battute di gara sono particolarmente favorevoli alle romagnole che si portano avanti con Cupido e Kunaiyi: 10-13 con in mezzo la tripla di Laksa. Poi la lunga nigeriana si accomoda in panchina con due falli e coach Dikaioulakos abbassa il quintetto con Deshields da ala grande: Schio vola con giocate veloci, palle recuperate e tanti tiri aperti per il 22-15. Faenza, non si scompone e rientra con la tripla di Schwienbacher e il gioco da tre punti di Policari ma proprio sulla sirena il buzzer beater di Keys vale il 27-23 (già 17 i punti per la lunga vicentina).

Il secondo quarto si apre con la tripla di Verona e le continue involate in contropiede di Deshields mentre Crippa firma la prima conclusione pesante dall’arco: 39-27. I liberi di Cupido sono un intermezzo che dura un battito di ciglia: arriva un altro parziale orange con Deshields, Keys, Andrè e ancora due triple di Crippa che vale il 55-30. Davis segna un paio di canestri e si va al riposo sul 55-34.

La terza frazione vede le squadre meno prolifiche grazie anche ad una difesa ospite più attenta ed aggressiva: così, dopo sei minuti di gioco, il parziale è di 10-11 a favore dell’E-Work che cede poi negli ultimi minuti con un altro break scledense; la firma finale è ancora di Crippa con i piedi dietro l’arco per il 74-45.

Gli ultimi dieci minuti sarebbero di pieno garbage time e andrebbero ricordati per il record di sei triple consecutive di Crippa a cui si aggiungono anche quelle di Del Pero e Sottana. Purtroppo, però, uno scontro fortuito con la compagna Kunaiyi lascia a terra dolorante Cupido (la migliore delle sue con 8 punti e 7 assist), soccorsa con la barella dal personale medico. La gara si chiude poi sul definitivo 94-57.

Famila Wuber Schio – E-Work Faenza 94-57 (27-23, 55-34, 74-45)

Famila Wuber Schio: Deshields 13, Del Pero 8, Mestdagh ne, Sottana 3, Verona 5, Crippa 18, Andrè 15, Dotto ne, Keys 25, Laksa 7

E-Work Faenza: Kunaiyi-Akpanah 11, Schwienbacher 5, Cappellotto 4, Morsiani 4, Minguzzi ne, Cupido 8, Policari 6, Manzotti 11, Kantzy 0, Castello 0, Davis 8, Porcu ne