Eurocup amarissima: per Trento arriva la decima sconfitta

Aquila battuta in casa da Andorra: finora in coppa ha vinto solo una partita. Rinviata Bursaspor-Venezia per la neve in Turchia

Niente da fare, Trento in Eurocup non riesce proprio ad ingranare. Con la sconfitta di stasera contro Andorra salgono a dieci le partite perse, a fronte di una sola vittoria. A quasi due terzi del girone eliminatorio il passaggio del turno – pur se matematicamente ancora possibile – sembra un miraggio. Senza Caroline e Forray, la Dolomiti Energia resta in partita per un solo quarto prima di cadere sotto i colpi avversari, limitando il passivo nel finale. Venezia non è partita per i problemi di neve in Turchia: rinviata la sfida con il Bursaspor.

Il break nel secondo quarto

Il buon approccio di Flaccadori e Reynolds conduce Trento avanti in avvio di gara (9-5). I ritmi sono alti ma la precisione al tiro non altrettanta. Ne approfitta Andorra che recupera con il figlio d’arte Nakic e passa avanti con la tripla di Hannah, prima dei liberi di Flaccadori che chiudono un primo quarto povero di punti in parità (15-15). La partita si anima nel secondo periodo ma per l’Aquila non è un bene. Gli iberici toccano il +5 con la tripla di Pauli che spinge Molin a chiamare timeout. Dopo la tripla di Mezzanotte gli ospiti si scatenano e toccano un vantaggio di +11 grazie a Miller-Mc Intyre e all’ex Cremona, Milano e Brescia Crawford (23-34). Trento riesce a ricucire un po’, ma all’intervallo è sotto di dieci (31-41).

Il recupero finale

Il divario lievita al rientro dagli spogliatoi. Andorra, con tutto un altro piglio, è letale con le triple che la proiettano anche sul +25 (40-65). Trento vede il canestro con il contagocce e sembra tirare i remi in barca, con Mezzanotte e Bradford che rendono meno pesante il passivo in vista degli ultimi dieci minuti di gioco (50-65 a fine terzo quarto). L’Aquila non smette di lottare ma continua la difficoltà a trovare punti. Accorcia fino al -9 (69-78), ma non riesce ad evitare la decima sconfitta europea.

Trento: Saunders 13, Mezzanotte e Reynolds 12, Bradford 11

Andorra: Crawford 15, Hannah 12, Llovet 10