VITTORIE PER JAZZ E RAPTORS, BENE ANCHE HORNETS E ROCKETS

NBA – Gli Hornets, senza quattro giocatori in quarantena, si impongono 130-127 ad Atlanta. Vincono anche Toronto e Houston

Sono quattro le partite disputate nella notte NBA, che ci hanno regalato come sempre grandi giocate e grandi emozioni. Riepiloghiamo quindi brevemente quanto successo oltreoceano nella Lega cestisti più famosa al mondo.Nella prima sfida, disputata ancora nella serata italiana di ieri 5 dicembre, gli Utah Jazz (16-7) battono di misura i Cleveland Cavaliers (13-11) col punteggio di 109-108. Gli ospiti partono bene, riuscendo a mettere un vantaggio rassicurante sui padroni di casa (91-82 al termine del terzo quarto). Nonostante ciò, la franchigia dell’Ohio piazza un ultimo quarto da 18-26 rifacendosi prepotentemente sotto e riuscendo anche a mettere la testa avanti negli ultimi minuti (104-105). Utah riesce però a rimettersi subito davanti (109-108), con la tripla finale di Garland che si spegne sul ferro vanificando così il tentativo di rimonta dei Cavaliers. Top scorer per i Jazz Donovan Mitchell con 35 punti, insieme a Bojan Boganovic con 16 punti. Rudy Gobert segna 6 punti ma raccoglie ben 20 rimbalzi. Per Cleveland, invece, due giocatori in doppia doppia: Evan Mobley (14 punti e 12 rimbalzi) e Jarrett Allen (17 punti e 10 rimbalzi).Spostandoci poi nella Eastern Conference, vittoria in trasferta per i Charlotte Hornets (14-11) sugli Atalnta Hawks (12-12) per 130-127. Dopo un primo quarto in perfetta parità (30-30), la compagine della North Carolina aumenta il ritmo e trova un secondo quarto da 38-31 con cui andare all’intervallo lungo sopra di sette lunghezze (68-61). Nel terzo quarto regna ancora l’equilibrio, nonostante Atlanta riesca a mettere la testa avanti (82-84). Si tratta di un momento, perché poi Charlotte riprende a macinare gioco e punti, chiudendo il terzo quarto avanti di sette lunghezze (99-92). Nell’ultimo quarto gli Hawks tentano il tutto per tutto, pareggiando anche a pochi minuti dalla fine (112-112). Gli Hornets riescono però a trovare la forza per piazzare un break decisivo con cui involarsi verso il successo. Miles Bridges segna 32 punti, mentre Kelly Oubre Jr. mette a referto 28 punti. Agli Hawks non bastano le doppie doppie di John Collins (31 punti e 12 rimbalzi) e di Trae Young (25 punti e 15 assist), insieme ai 28 punti di Kevin Huerter. Buona prestazione del nostro Danilo Gallinari, che chiude con 17 punti messi a segno in 27’ sul parquet.

Utah Jazz-Cleveland Cavaliers 109-108Charlotte Hornets-Atlanta Hawks 130-127Washington Wizards-Toronto Raptors 90-102New Orleans Pelicans-Houston Rockets 108-118