Il Famila Wuber vince 85-69 una gara pirotecnica contro la Dinamo Sassari

Spettacolo degno delle celebrazioni per il Capodanno al PalaRomare. Famila Wuber e Dinamo danno vita ad una sfida pirotecnica dalle grandi emozioni con la vittoria delle padrone di casa per 85-69 dopo 40 minuti di grande battaglia. È soprattutto l’estro delle sarde a spingere la gara sui binari dell’alta velocità con giocate clamorose da ambo le parti e i tifosi sugli spalti a stropicciarsi gli occhi.

Nella prima partita che il Famila gioca senza un centro straniero (assenti Collier e Gruda) sono proprio le twin tower azzurre a chiudere come top scorer delle orange: 22 i punti di Keys (con anche 10 rimbalzi), 15 quelli di Andrè. Dall’altra parte altra prova sensazionale di Lucas, una vera fuoriclasse, e Shepard: 24 punti la prima, 21 la seconda.

La gara si apre, però, con i canestri delle “gregarie” Skoric e Moroni a cui rispondono Dotto, Keys, Laksa e Andrè per l’8-5 iniziale. Poi inizia lo show di Lucas che infila quattro triple di una bellezza indescrivibile e la Dinamo scappa sul più sette. Schio accorcia con Deshields (costretta ad un inusuale ruolo di ala grande) e Verona per il 18-24 del decimo.

Dopo aver subito troppo l’attacco avversario, le scledensi richiamate da un palpitante Dikaioulakos, stringono le maglie difensive: Sassari segna tre punti in altrettanti minuti e il Famila colpisce invece con le triple di Mestdagh che valgono il sorpasso sul 28-27. Anche Laksa punisce dall’arco ma le sarde non cedono di un millimetro e rientrano con Moroni, Arioli e la tripla di Shepard per la parità a quota 37. Gli ultimi punti ospiti sono firmati da Orazzo in lunetta e sono il preambolo di un break finale di 9-0 scledense concluso con il canestro in contropiede di Keys dopo la stoppata rifilata a Shepard: 50-41.

Lucas torna a macinare punti (otto, tutto suo l’avvio del terzo quarto sassarese) ma il Famila scappa in doppia cifra di vantaggio con la tripla di capitan Dotto e gli appoggi di Keys e Andrè. Un momento di appannamento permette a Shepard e Skoric un break di 6-0 che trova la risposta di Mestdagh e di una incontenibile Keys: 70-55 al trentesimo.

Nei primi minuti dell’ultimo periodo le padrone di casa non trovano più la via del canestro e le ospiti tornano sotto la doppia cifra di svantaggio con Lucas, Shepard e Moroni. Andrè e Deshields dalla lunetta sbloccano le orange mentre Keys e Laksa puniscono dalla distanza. Schio vola sul +20 mentre la partita si conclude con il punteggio finale di 85-69 per la dodicesima vittoria orange in altrettante partite di Techfind Serie A1.

Famila Wuber Schio – Dinamo Sassari 85-69 (18-24, 50-41, 70-55)

Famila Wuber Schio: Deshields 14, Del Pero 0, Mestdagh 10, Sottana ne, Verona 4, Crippa 2, Andrè 15, Dotto 5, Keys 22, Laksa 13

Dinamo Sassari: Orazzo 6, Moroni 9, Arioli 1, Patanè 0, Mitreva ne, Scanu ne, Skoric 8, Shepard 21, Lucas 24, Pertile 0, Fara ne


Credit foto: Luca Taddeo | Famila Wuber Schio