NUOVO INSERIMENTO NEL ROSTER DI ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO. JEANNETTE GUILAVOGUI CON LE SISTERS.

L’ala , nella scorsa stagione a Vigarano (A1), prende contatto con il girone Nord.  Velocità e senso del canestro le sue doti migliori.

Acciaierie Valbruna Bolzano è molto attiva sul mercato. Archiviata la cessione di Botteghi e Miccio a Patti il DS Grazioli  ha operato in maniera efficace per rinforzare la squadra vicino a canestro, con un’ala che avesse velocità di esecuzione e feeling con il canestro.  La scelta della squadra bolzanina è caduta su Jeannette Guilavogui, ala grande di 183 cm,  la scorsa stagione in forza  prima a Livorno (A2) e successivamente  in A1 a Vigarano. Al termine della stagione 20-21  l’Atleta  ha deciso di provare una esperienza sportiva ed umana nuova, giocando in Liga 2 francese a Parigi, sotto la torre Eiffel.  Bellissima città, ottime compagne di squadra ma il richiamo esercitato dal Campionato Italiano  è stato troppo forte.  Le volontà di Jeannette e di Pallacanestro Bolzano hanno quindi coinciso e  la firma in calce al contratto  è stata la logica conseguenza.  Jeannette , Atleta esplosiva e dal carattere allegro e socievole sostituisce nel roster Allegra Botteghi, in cerca di maggiori fortune in Sicilia. Il DS Grazioli ora è concentrato nel completare l’organico con l’arrivo di una ala tiratrice di livello, requisito indispensabile per dare equilibrio e sostanza all’attacco bolzanino. 

Coach Pezzi: ”  Senza cadere nella  retorica che caratterizza i nuovi arrivi, abbiamo gradito l’inserimento  di Jeannette  perchè  manifesta  un carattere solare e positivo. Per una squadra come la nostra, che lotta per la salvezza, è un requisito importante. Le qualità tecniche  , seppur importanti, passano in secondo piano se disgiunte da  spessore umano e voglia di mettersi al servizio della squadra.  Dal punto di vista tecnico aumentiamo la pericolosità vicino a canestro  e la rapidità nelle transizioni.”

il DS Grazioli: ”  Jeannette avrà modo di farsi apprezzare.  Si è presentata con entusiasmo e con una buona  condizione fisica.  Vedremo nel corso del Campionato gli effetti di questo innesto.  Adesso siamo focalizzati nella ricerca di una ottima tiratrice, per sostituire Miccio che a Bolzano non è riuscita ad esprimere tutto il suo indiscusso potenziale.  Stiamo vagliando alcuni profili,  ai primi di gennaio sono fiducioso di completare in maniera adeguata il roster per farci trovare pronti alla lotta per la salvezza”