LAKERS IN CRISI, TERZO KO DI FILA

Si sono giocate sei partite nel turno di questa notte in Nba. Hanno vinto tutte le grandi, tranne i Lakers ora scivolati al quarto posto a ovest. Philadelpia, al comando della Eastern Conference, ha battuto Golden State per 108-98, consolidando la sua posizione. Sui Warriors ha pesato l’assenza di Steph Curry. Alle spalle dei Sixers tengono il passo i Brooklyn Nets che, grazie a una grande prestazione di James Harden, vincono in casa di Portland con il punteggio di 116-112. Per il barba un personale di 25 punti e ben 17 assist. Sul versante ovest, Phoenix supera in trasferta Miami per 110-100 e si conferma al secondo posto, alle spalle di Utah Jazz. Perdono invece terreno, e occupano adesso il quarto posto, i Lakers, battuti senza troppi problemi dai Pelicans per 128-111. Per i californiani, campioni in carica, è un periodo critico: ancora privi di Lebron James e Anthony Davis, hanno infilato la terza sconfitta di fila. Vittoria esterna anche per i Nuggets contro Orlando Magic per 110-99, con la firma di Nikola Jokic, autore dell’ennesima tripla doppia stagionale (28 punti, 15 rimbalzi, 10 assist). Infine, netto successo dei New York Knicks sui Wizards per 131-113.