BLOCCO DELLE RETROCESSIONI IN A?

Stando a quanto riferisce ‘La Prealpina’ l’ipotesi delle licenze, sulla quale è al lavoro la Lega Basket per la prossima stagione, prevederebbe la possibilità di una sorta di “ripescaggio-ammissione” per la squadra che retrocederà in cadetteria sul campo.

La società retrocessa, per garantirsi la permanenza nella massima serie, verserebbe il 50% della quota di affiliazione alla Lega Basket: 125mila euro, rispetto ai 250mila che devono sborsare le neopromosse.