L’Eurobasket ferma la corsa dell’OraSì (71-61)

Niente da fare per l’OraSì Ravenna, sconfitta 71-61 a Roma in una sfida condizionata dalle pessime medie romagnole dalla distanza (5/25 da tre punti). La gara si è messa tutta in salita in un terzo quarto perso 23-13, con l’Eurobasket che in avvio di ultimo parziale si porta sul +16 (55-39) grazie al canestro di Magro. Ravenna tira malissimo da tre punti (3/21 al 33′) ma risale fino a -10 sospinta dalla grinta di Chiumenti (55-45 a 7′ dall’ultima sirena). I capitolini però difendono bene e mantengono un margine di sicurezza (60-49 al 36′), mentre Ravenna paga una mano freddissima al tiro. Al 37’13” Cinciarini scuote l’aria con la bomba del -10 (62-52) e subito dopo fa 2/2 in lunetta, quindi un 1/2 ai liberi di Oxilia vale il -7 (62-55 al 37’43”). A quel punto per i padroni di casa sale in cattedra Fanti: un canestro da due e un 1/2 ai liberi vale il +10 (65-55 al 38’29”). Ancora bomba di Cinciarini a riaprire le speranze romagnole (65-58 a -1’20”), ma la tripla di Bucarelli del 68-58 di fatto spegne le speranze. Top scorer della gara Olasewere con 19 punti, tra i ravennati 17 punti di Givens e 15 di Cinciarini.