GLI SQUALI CADONO A RIMINI

Bravi a ricucire nei diversi tentativi di allungo avversario, ma nel finale più dettagli e anche le assenze hanno fatto la differenza. Nell’undicesima giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket perde in casa contro Rimini 50-59 lottando fino alla fine; a farsi sentire l’assenza di De Ros e Boglio, entrambi out
causa infortunio. Tra le note liete il rientro di Omar Seck, che ha contribuito a dare tanta energia ai compagni.
Squali in campo con Somaschini, Ielmini, Giacomelli, Pilotti e Airaghi; Rimini con Simoncelli, Rossi, Broglia, Ambrosin e Crow. Nelle prime azioni sono Airaghi e Crow a consegnare punti alle rispettive squadre (6-5), poi Rimini tenta la prima fuga e Negri dalla lunetta impatta 9-9. Gli Squali faticano a
trovare il canestro e gli avversari ne approfittano con un parziale di 0-8 che vale il 9-16. Rimini ne infila altri due poi è Romano dalla sua mattonella a dare la scossa (12-18); con Negri che fa gioco da tre punti e capitan Pilotti dall’arco gli Squali si avvicinano (18-21) e coach Bernardi chiama la pausa. Giacomelli
sta lì (20-23), Rimini prova a rimettere la freccia, ma con il capitano, Giacomelli e Seck è parziale 8-0 che vale il 28-29. L’ultimo tiro è avversario (28-30).
Al rientro gli Squali rimangono in scia prima sul 33-34 con Giacomelli e poi Pilotti pareggia 37-37. E’ Crow a riposizionare le distanze (37-42), gli Squali fanno bene in difesa, ma dall’altra parte il canestro non ne vuole sapere ed è ancora Rimini ad andare a segno (37-48). Un parziale di 6-0 rilancia gli Squali (43-48) e Rimini chiama la pausa. Pilotti dà ossigeno ai compagni (46-52). Sul 48-57 coach Pastorello chiama la pausa, gli Squali tentano la corsa nelle ultime azioni e hanno anche diverse occasioni di aggancio, ma il finale sorride agli avversari: 50-59.