Broni in campo giovedi a Lucca per il recupero della 9^giornata, le parole di coach Fontana

Giovedì 21 gennaio, con palla a due alle ore 19, la PFBroni 93 è di scena al PalaTagliate di Lucca contro le padrone di casa della Gesam Gas e Luce Lucca, nel recupero della 9ª giornata della Techfind Serie A1: la partita era stata rinviata per alcuni casi di positività che avevano interessato la squadra toscana. La sfida sarà diretta Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (Milano), Stefano Ursi di Livorno e Emanuela Tommasi di Palestrina (Roma).

Le parole di coach Alessandro Fontana:“Per il nostro cammino era fondamentale tornare a casa da Battipaglia con 2 punti e così abbiamo fatto; siamo contenti di questo e sappiamo che ora ci aspetta un’altra trasferta durissima, contro una squadra che, al di là delle difficoltà di classifica, ha sfiorato più volte la vittoria e arriva da un convincente successo contro Costa, cosa che regala a loro anche una bella boccata di ossigeno dopo 10 sconfitte e le farà arrivare carichissime al match di giovedì sera. Noi saremo alla terza trasferta consecutiva, un bel banco di prova. Le energie sono da gestire in partite di questo tipo così ravvicinate, ma ci faremo trovare pronti. Sappiamo cosa potrebbe significare per la nostra classifica una vittoria e per provare a portarla a casa dovremo sfoderare un’altra prestazione equilibrata nell’arco dei 40 minuti, senza troppi cali di tensione o momenti bui. Lucca è squadra compatta, che lotta su ogni pallone; hanno punti di riferimento ben precisi in attacco e un gruppo che si sa sacrificare per il bene collettivo. Non sarà semplice ma la chiave della partita sarà la gestione del ritmo; dobbiamo evitare di farci trascinare nel vortice della fretta dettata da una cattiva lettura delle situazioni tattiche che useranno. Serve una prova corale di grande maturità e di grande sacrificio per poter limitare i loro punti di forza. Consapevolezza dei nostri mezzi e fame, intelligenza e furore agonistico. Queste sono le cose che voglio vedere in campo. Sicuramente siamo stati poco fortunati in alcuni momenti della stagione, ma la fortuna va anche meritata. Ormai le cose non basta saperle, non basta dirle, bisogna buttarle in campo con determinazione e una squadra diventa grande quando sa andare oltre tutto e quando tiene occhi testa e cuore su ogni aspetto che può controllare. Andiamo a Lucca con questo spirito, consapevoli di giocare una partita contro una squadra con qualità e che proverà in tutti i modi a cambiare volto alla sua stagione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.