Olimpia Milano senza problemi, la Reyer Venezia si ferma

Nel weekend della nona giornata caratterizzato da molti arrivi in volata ad avvantaggiarsene e la capolista Olimpia che allunga sulla sua diretta inseguitrice Venezia. Una serata tranquilla per Milano che fa suo il derby lombardo con Cantù per 74-101. Dopo un primo quarto in equilibrio Milano mette in campo tutto il suo potenziale con protagonisti diversi: la prima spallata arriva da Kuzminskas che segna 11 dei suoi 20 punti finali nel solo secondo quarto, nel terzo a sparare da lontano è Jerrells e il palcoscenico nell’ultimo periodo se lo prende Guiaditis che chiude con 19 punti e 8 rimbalzi.

Dietro a Milano perde punti Venezia che nella sfida casalinga con Varese è costretta ad arrendersi 61-66: primo quarto tutto della Reyer che scatena Stones in doppia cifra per chiudere 26-13 , la reazione di Varese arriva nel secondo per un controparziale di 17-7 firmato da Scrubb e Tambone e nel terzo, grazie alle invenzioni di Moore mette insieme il sorpasso. Il capolavoro però arriva in apertura di quarto quarto: 9-0 firmato tutto da Avramovic che dà ai lombardi la doppia cifra di vantaggio e poi controlla con Moore e Scrubb nonostante un Bramos da 14 punti.

Accanto a Varese ci sono anche Cremona e Avellino: la Sidigas vince in volata su Pesaro 82-81 con Green protagonista del +4, Murray e Blakmon riportano Pesaro a -1, Nichols rimette 3 punti tra le due squadre e a nulla serve il canestro di Mackevicius perché nell’ultima azione Pesaro non trova il canestro della vittoria, Anche Cremona vince in volata su Trieste 87-78: l’uompo del destino è ancora una volta Giampaolo Ricci che nel quarto quarto segna 12 dei suoi 13 punti finali. Le sue triple segnano il +9 per gli uomini di Sacchetti, sempre con le triple Sanders e Wright riaprono la partita ma poi è ancora il lungo italiano a segnare i punti della vittoria. Lascia invece la compagnia delle inseguitirici  Brindisi sconfitta in casa da Reggio Emilia 67-75. Una che porta la firma di un Aguilar da 29 punti con 7 su 8 da 2 5 su 7 da tre e 8 rimbalzi ma anche di quella della coppia italiana Mussini-Crevi che mettono assieme 27 punti che permettono a Reggio di lasciare da sola Trento in ultima posizione in classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *