Trieste torna a vincere dopo 2 mesi, Trento k.o 92-82

Nel posticipo serale della dodicesima giornata del campionato di basket LBA Serie A 2020/2021 l’Allianz Trieste, a due mesi dall’impresa a Sassari, torna a vincere battendo tra le mura amiche Trento 92-82 agganciando così Cantù, Varese e Fortitudo all’ultimo posto in classifica a quota 6, ma con i giuliani che devono recuperare due partite dopo la lunga sosta forzata imposta dal Covid, altrui e tra le fila degli uomini di coach Dalmasson.

L’Aquila, invece, nonostante i 25 di Williams non riesce a trovare continuità e si ferma a due vittorie in fila, sprecando un’occasione per issarsi nei piani nobili della graduatoria sebbene abbia giocato una partita in più per via del ritiro di Roma dal campionato a stagione in corso.

Trieste parte subito con il piede sul pedale dell’acceleratore con la coppa argentina Fernandez-Delia a fare la voce grossa in attacco per il 14-9 dopo 5’ di gioco. Trento prova ad impadronirsi del verniciato servendo bene Williams, ma la truppa di coach Dalmasson non si scompone e vola sul +10 (21-11) con una conclusione dalla lunga di Doyle. Brienza chiama timeout e getta nella mischia Pascolo, che si carica sulle spalle l’Aquila e ricuce fino al 23-17 alla prima sirena.

Doyle si ripete da tre, Laquintana lo imita e i giuliani tornano in doppia cifra di vantaggio in un amen. Maye non ci sta e punisce sia dall’arco che in altri modi per il nuovo -6 esterno. Si corre molto e le percentuali sono buone da ambo i lati, ma dal 36-29 entrambe le squadre spengono l’interruttore e non trovano la via del canestro per 3’.

Fernandez dopo uno sfondamento sale prematuramente a quota 3 falli e viene richiamato in panchina da Dalmasson, con l’Aquila che approfitta dell’assenza del play argentino per rientrare dal -11 al 47-44 dell’intervallo con Pascolo e Morgan protagonisti.

Alviti al rientro in campo buca la retina dall’arco, Trieste però attacca male mentre Trento insiste con Williams e torna a -3. Ci pensa Alviti con una raffica di triple (4/4) a rilanciare l’Allianz, con Trento che non riesce a far nulla e scivola fino al 71-60 interno, che diventa 73-64 alla penultima sirena.

Fernandez dall’arco e Upson da sotto dilatano il vantaggio, Trento è in difficoltà e Da Ros sembra far partire i titoli di coda realizzando per l’80-64 interno. L’Aquila, però, cambia veste e improvvisamente piazza un break di 0-10 tornando a -6 con 4’30” sul cronometro. Trieste, assorbito il colpo, non si scompone più di tanto e nonostante gli sforzi degli ospiti chiude i conti vincendo meritatamente 92-82.

Allianz Trieste – Dolomiti Energia Trentino 92-82

(23-17, 24-26, 26-21, 19-18)

Il tabellino

Trieste: Laquintana 7, Upson 2, Da Ros 4, Henry 5, Doyle 10, Alviti 19, Cavaliero 3, Fernandez 14, Arnaldo ne, Delia 19, Coronica, Grazulis 9. All.: Dalmasson.

Trento: Browne 10, Forray 8, Morgan 10, Williams 25, Maye 12, Mezzanotte ne, Conti, Sanders 3, Ladurner, Jovanovic ne, Martin ne, Pascolo 14. All.: Brienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *