Italia fuori dall’Europeo

L’Italbasket femminile esce malinconicamente di scena dall’europeo venendo eliminata dalla Russia per 54-63, ai quarti approdano le ragazze di Olaf Carsten Lange che fanno la differenza nell’ultimo quarto.

Alla Stark Arena di Belgrado, Italia e Russia si contendono un posto ai quarti dell’europeo femminile di basket 2019, al termine del primo quarto è perfetta parità con il parziale di 17-17. Partono meglio le ragazze di Olaf Carsten Lange che trovano subito la via del canestro con la Vadeeva (già 8 punti a referto per le dopo i primi dieci minuti di gioco), le azzurre invece impiegano un po’ più di carburare ma dimostrano di essere entrate pienamente in partita con le triple di Zandalasini e Penna che ribaltano la situazione dal 4-10 al 15-12 per il quintetto di coach Crespi. Match che si preannuncia comunque spettacolare e molto equilibrato, dove ogni singolo punto può fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta. 

Dopo il secondo quarto l’Italia è avanti sulla Russia con il punteggio di 33-29, le ragazze di Crespi arrivano all’intervallo lungo con un vantaggio di 4 punti. Una splendida Zandalasini, già in doppia cifra con 13 punti incamerati, sta trascinando le sue compagne dopo un inizio stentato, dall’altra parte qualche errore di troppo della Vadeeva tarpa le ali alle russe che ora sono costrette a inseguire. Ovviamente nulla è compromesso, il quintetto di Carsten Lange ha tutte le carte in regola per poterci mettere in difficoltà e modificare nuovamente l’inerzia del match valevole per gli ottavi dell’europeo femminile di basket 2019. Quando tra qualche minuto finirà la pausa, alla Stark Arena di Belgrado, si tornerà a fare sul serio.

A dieci minuti dallo scadere del tempo regolamentare la Russia sta battendo l’Italia per 47-45 per un posto nei quarti dell’europeo femminile di basket. Alla ripresa del gioco dopo l’intervallo lungo le azzurre sembrano in grado di poter piazzare l’allungo decisivo, il canestro della Dotto ci porta momentaneamente a +8 ma suscita la reazione delle russe che non sbagliano più un colpo, il tesoretto delle ragazze di Crespi svanisce in un lampo e non bastano i 19 punti della Zandalasini per farci stare tranquilli. Le triple di Shilova e i punti di Levchenko (che ha già commesso quattro falli e rischia l’espulsione) ci fanno piombare a -2 alla fine del terzo quarto. 

Nell’ultimo quarto le azzurre non ne azzeccano più una, l’ultima ad arrendersi è la Zandalasini che da sola mette a segno 24 punti ma non bastano per proseguire il cammino, grazie a una grandissima prova di squadra le russe riescono addirittura ad accumulare un vantaggio di 15 punti che a cinque minuti dal termine diventa veramente incolmabile. La reazione d’orgoglio delle nostre ragazze ci consente solamente di alleggerire lievemente il passivo, la Russia vince con merito, noi invece torniamo a casa con più di qualche rimpianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *