A Orvieto è un San Raffaele devastante!

Il San Raffaele Roma, capolista imbattuta della serie B Lazio, espugna Orvieto (A2) seppur in una gara amichevole con il netto punteggio di 76-51. Le romane disputano un’ottima prova anche se Coach Russo non appare del tutto soddisfatto: “Abbiamo approcciato l’amichevole in maniera molto convinta, però la partita non è stata come desideravo. Ora c’è da recuperare le infortunate, ma intanto dobbiamo allenarci bene per tutto il mese, senza abbassare la concentrazione. Continuiamo a tirare male da tre punti e avere dei momenti in cui lasciamo che gli altri organizzino il proprio gioco senza trovare un’adeguata pressione: per la nostra squadra questo è inaccettabile. Sappiamo su cosa lavorare in allenamento, dobbiamo continuare ad alzare l’asticella.” Eppure la gara dopo un iniziale equilibrio vede le romane iniziare a prendere il sopravvento e allungando da 12-17 a 17-25; Orvieto prova a rientrare in gara e si porta a -5 sul 22-27 ma un break delle ragazze di coach Russo (5-12) manda le squadre negli spogliatoi sul 27-39. Alla ripresa delle ostilità in campo la musica non cambia, a suonare la nona è sempre il San Raffaele che dopo 4 di gioco sono avanti di 13 (31-44). La frazione termina con l’allungo delle romane che con un devastante break (4-15) vanno all’ultimo riposo avanti di 24 (35-59). L’ultima frazione è una passerella per il San Raffaele che impietosamente continua ad infierire su un Orvieto in bambola e la gara si chiude con le gialloblù avanti di 25(51-76). A fine gara il commento di due elementi cardine del gioco delle romane. Giulia Panariti: “Non nego l’emozione di inizio partita, stavamo pur sempre disputando una gara contro una squadra di A2, cosa che almeno per noi non capita tutti i giorni. Dopo aver rotto il ghiaccio i primi minuti, abbiamo acquisito sicurezza nei nostri mezzi e abbiamo cominciato, canestro dopo canestro, a superare le avversarie, che comunque ringrazio per averci dato l’opportunità di disputare quest’amichevole. Sono sicura che sia stata utile, anche perchè abbiamo affrontato una squadra che non conosciamo, in un campo nuovo e soprattutto dopo un viaggio di un paio di ore, cosa che con le solite trasferte in B non succede. Sicuramente questa vittoria ha rafforzato la nostra convinzione nei propri mezzi per fare bene nei play-off, perché seppure ci mancasse qualche elemento importante, abbiamo allungato la distanza sempre di più, e ci siamo divertite come sempre. A livello individuale penso che si possa migliorare, ci sono delle cose su cui so che devo lavorare ma sono comunque soddisfatta di questo periodo e della fiducia che ricevo in campo dallo staff tecnico. Cuore e testa alle prossime sfide!”. E il commento della campionessa d’Europa under 16 Giorgia Bovenzi: “Abbiamo deciso di affrontare questo viaggio arrivando fino ad Orvieto, anche con 3 giocatrici in meno per problemi fisici, per poterci confrontare con una squadra più esperta essendo di un’altra categoria. All’inizio eravamo punto a punto, ma piano piano abbiamo iniziato ad incrementare e ad alzare il livello ed intensità arrivando a +23 finale. A mio parere penso che, molto probabilmente, le avversarie ci hanno sottovalutate pensando che fossimo una qualsiasi squadra di serie B. Essendo stata la mia prima partita contro un serie A2, penso di aver dato il mio contributo, sia difensivamente che offensivamente e spero di poterne dare ancora di più fino ad una possibile promozione. Sinceramente ci sarà ancora da lavorare e saremo pronte per farlo perché non ci manca assolutamente la voglia di migliorare individualmente e di squadra ogni giorno che passa. Detto ciò, mi trovo molto bene in questa squadra e ne voglio diventare un punto fermo.”

San Raffaele Roma: Giorgi 11, Ciaccioni 2, Panariti 4, Borghi 4, Barbieri 12, Rubinetti 13, Marchetti 9, Bonafede 10, De Pirro, Bovenzi 11. All. Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *