Un prospetto per le Women

Le Dinamo Women sono liete di poter annunciare l’inserimento nel proprio roster della guardia-ala polacca Anna Makuratclasse 2000, l’ultima stagione a Gorzow in Polonia, dove ha disputato anche 3 partite di Eurocup e chiudendo il campionato con oltre 10 punti di media e quasi 4 rimbalzi.

LA CARRIERA

Cresciuta nel Gdynia, una delle più importanti squadre polacche, dove ha giocato dal 2017 al 2019, è entrata stabilmente nelle nazionali giovanili polacche, con cui è stata la più giovane vincitrice dell’Europeo under 20 nel 2017.  

IL COLLEGE

La Makurat ha avuto anche un’esperienza molto importante al college di U-Conn con coach Geno Auriemma, uno dei “santoni” del basket universitario femminile, chiudendo le due stagioni con le Huskies a 6.5 punti, 3.7 rimbalzi e 3 assist di media. Successivamente ha deciso di rimettersi in gioco come professionista in Europa, nel suo primo anno da pro è ritornata in Polonia. È alla prima esperienza in Italia.

LA SCELTA

Restivo l’ha scelta per il suo passato da playmaker, per la sua duttilità e fisicità con la possibilità di farla partire da ala piccola, usandola in post basso ma anche in appoggio, volendo puntare su una coppia perimetrale molto dinamica e tosta atleticamente vicino a Carangelo

LA COLLOCAZIONE

Anna Makurat sarà l’ala piccola da quintetto per coach Restivo, la sua fisicità si sposa benissimo con le caratteristiche della Carangelo, che potrà innescarla nel migliore dei modi, ma soprattutto sarà anche una chiave dal punto di vista difensivo, dando anche una significativa mano a rimbalzo. A U-Conn ha giocato 1-2-3-4 mettendo in mostra tutta la sua intelligenza cestistica, la sua capacità di marcare anche le lunghe e di attaccare il canestro in situazioni di transizione e campo aperto. Uno dei marchi di fabbrica del college Usa è quello di imparare a spaziarsi offensivamente, cosa che le sarà molto utile nel basket europeo.

MENTALITA’

La giovane polacca è sempre stata un prospetto molto interessante fin dai tempi delle nazionali giovanili, ha grandi motivazioni e si sta già allenando individualmente per riuscire a migliorare step by step. L’esperienza negli Stati Uniti, il primo anno da pro senza paura, la grande carica mostrata nel voler indossare la maglia della Dinamo e confrontarsi con un campionato di livello.