Il Famila Wuber a Bologna per il big match finale

Sarà una partita ininfluente ai fini della classifica perché già da due giornate il Famila Wuber è certo del primo posto assoluto. Ma questo big match avrà comunque moltissime chiavi di lettura. Domani sera alle 20.30 alla Segafredo Arena, infatti, andrà in scena il remake della finale di Coppa Italia (vinta dalle orange appena 10 giorni fa nelle Final Eight di San Martino di Lupari), nonché anche un possibile antipasto di una supersfida ai playoff.

Per Schio la gara è molto delicata dal punto di vista mentale: chiudere la stagione senza sconfitte (27 vittorie fin qui in altrettante giornate tra Supercoppa Italiana, campionato e Coppa Italia) sarebbe un risultato storico. Dall’altra parte le vù nere vogliono sicuramente vendicare la delusione di dieci giorni fa e diventare la prima squadra italiana a fare lo sgambetto a Dotto e compagne.

Entrambe le formazioni (così come quasi tutte quelle che hanno partecipato alle Final Eight di San Martino) sono reduci da una settimana turbolenta, contraddistinta da un diffuso malessere tra alcune delle proprie giocatrici. Il peggio sembra passato, però, e i due allenatori dovrebbero avere a disposizione i roster al completo, o quasi.

La Segafredo ha pagato a caro prezzo l’assenza di alcune giocatrici chiave nell’ultima sfida interna con Costa Masnaga (assenti Dojkic, Cinili e Turner a mezzo servizio), perdendo con le biancorosse per 63-82; incoraggiante per coach Lardo la prova della nuova straniera Sagerer che ha chiuso con 19 punti, la migliore delle sue. Il Famila, invece, privo di De Shields, Mestdagh e Dotto ha gestito con tranquillità la pratica Dinamo Sassari, anch’essa parecchio incerottata.

Sarà il terzo incrocio stagionale tra le due formazioni. Detto della finale di Coppa Italia (vittoria orange per 88-81), va ricordato il risultato della gara d’andata giocata il 24 febbraio scorso al PalaRomare: successo scledense per 81-71 con 17 punti di Keys, 20 di Dojkic.

Arbitri:

Jacopo Pazzaglia di Pesaro

Alessio Dionisi di Fabriano

Luca Bartolini di Fano Credit foto: Luca Taddeo | Famila Wuber Schio