Vicenza esce sconfitta dopo una partita generosa

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La sfida più delicata dell’anno vede soccombere la squadra di coach Ussaggi. Alperia Bolzano, praticamente sotto per tutta la partita, sfoggia un finale di match molto incisivo e fa sua la partita. Vicenza, ferma da un mese e priva del play titolare Monica Tonello, infortunata a un piede, dà l’anima e sfiora l’impresa: esce a testa alta, avendo consumato alla fine tutta la benzina, Peccato, perché nel primo periodo, di solito ostico per i colori vicentini, Monaco & C giocano alla grande. Dopo uno 0-2 iniziale a opera di Vella, Vicenza realizza un 10-0 con 8 punti di Gisel Villarruel e 2 della giovane Gaia Reschiglian. Una bomba di Laura Cremona nel finale riduce il distacco, 19-14. Secondo atto: 30-20 al sesto minuto, massimo vantaggio per i colori di casa, frutto di una tripla di capitan Monaco. Da qui comincia lenta ma inesorabile la rimonta altoatesina: 32-30 alla fine del primo tempo. Tutta la ripresa è caratterizzata dall’equilibrio: Vicenza sempre in testa, Bolzano a incalzare, senza mollare mai, 44-43 alla fine del terzo atto. Finale di fuoco nel quarto. A 2’30” dalla fine Safy Fall segna da tre, portando in testa (prima volta dopo lo 0-2 iniziale) la sua squadra sul 55-56. Risponde con due liberi Villarruel. Realizza da tre Cremona, risponde per le rime Monaco, 60-59 per Vicenza: elettricità alle stelle! Bolzano infila 4 punti consecutivi con Cremona e Ovner, risponde ancora Villarruel a un minuto dalla fine per il 62-63. E a questo punto la freddezza di Fall e Vella portano a una manciata di secondi dalla fine la squadra ospite al 62-67: più nulla da fare per Tagliapietra (autrice di un ottimo secondo tempo) e compagne. Un vero peccato: Vicenza vincendo non avrebbe rubato nulla. Ha sputato sangue, in difesa si è battuta alla grandissima, ma alla fine Bolzano è stata inesorabile, con il merito di averci creduto fino in fondo. Negli istanti decisivi sicuramente la stanchezza delle padrone di casa si è fatta sentire. Vicenza ora è attesa al recupero di mercoledì a Ponzano. La classifica piange ma contro Bolzano la squadra di Ussaggi e Zordan si è dimostrata più iva che mai, ricca di cuore e orgoglio. Ci si augura naturalmente i recuperare Monica Tonello.