LA MOLISANA MAGNOLIA, RITORNA ALL’OPERA IL GRUPPO DELLA SERIE B SUL PARQUET DI ROMA

Rossoblù ospiti di un Esquilino in serie (dopo i successi a Terni ed in casa contro la Virtus Aprilia) in una ‘settimana piena’

I dettami del tecnico Franco Ghilardi: «Ritmo intenso attaccando il ferro e cercando di prendere vantaggi»

Ritorna sul parquet – ad una decina di giorni dall’ultimo confronto disputato (quello con referto rosa contro la Stella Azzurra Roma) – il gruppo junior della Magnolia Basket Campobasso griffato La Molisana. I giovani prospetti affidati alle cure tecniche di Franco Ghilardi, nell’ambito della pool promozione del torneo di serie B con Lazio, Umbria ed Abruzzo, saranno chiamati ad una settimana con ben tre impegni capitolini (martedì, giovedì e domenica) con i primi due che rappresenteranno i recuperi, rispettivamente, del secondo (contro l’Esqulino) e del quarto turno (sul parquet del Basket Roma) del girone d’andata e l’ultimo confronto, quello in casa del San Raffaele, appuntamento della prima di ritorno.

FRONTE AVVERSO Con palla a due alle ore 20.30, le rossoblù andranno ad affrontare un team che ha centrato già due successi in questa fase – peraltro consecutivi – uno a Terni e l’altro, sabato scorso, contro la Virtus Aprilia.

«Sono una formazione probabilmente con rotazioni non amplissime – spiega alla vigilia il coach delle campobassane Franco Ghilardi – ma forti di giocatrici con un buon pedigree tra cui l’ex Athena Roma Grimaldi, giocatrice con tanta esperienza anche in A2. Sono ben allenate ed hanno gran carattere».

AVVICINAMENTO INTENSO Tra tanti impegni del settore giovanile e lavoro con la prima squadra impegnata, la scorsa settimana, sia nel recupero di campionato ad Empoli che nel confronto dei quarti di finale di Coppa Italia contro la Virtus Bologna, il gruppo dei #fiorellinidacciaio si proietta su un’altra settimana (tra fine marzo ed inizio aprile) densa di appuntamenti.

«Viviamo un’altra tappa di quest’annata sulla falsariga degli step precedenti e, da parte mia, posso dire che lo facciamo forti di un gruppo di ragazze uniche che ha ben inteso quello che deve essere il percorso da compiere ed i ritmi da cui sono attese. Hanno compreso come funziona quest’universo cestistico, imparato le priorità che ci sono alla base e cercano di sfruttare al meglio ogni occasione. Senz’altro, prima della gara a Roma, avremo una seduta di allenamento per quelli che sono gli obiettivi della prima squadra e poi ci recheremo in trasferta con l’intento di dare sfogo sul parquet a quello che cerchiamo di apprendere quotidianamente. L’auspicio, in questa circostanza, sarà quello di riuscire a giocare ancor più d’insieme».

PIANO PARTITA In tal senso, per affrontare al meglio l’Esquilino, la ricetta per il tecnico rossoblù ha delle caratteristiche ben precise.

«Dovremo dar vita ad una gara con un ritmo intenso, cercando di attaccare il più possibile il ferro prendendo quanti più vantaggi riusciremo ad ottenere puntando a creare gioco negli uno contro uno sia individuali che a livello di sistema di squadra».