MANTOVA ESPUGNA VICENZA

A.S.Vicenza – S.Giorgio Mantova 51-57 (7/12, 23/30, 37/38)

A.S.Vicenza: Tognazza ne., Tonello 12, Bellon ne., Monaco 13, Zadra ne., Garzotto 4, Mioni 2, Sturma 2, Villarruel ne., Reschigian 2, Chrysanthidou 2, Tagliapietra 14. All. Fabio Ussaggi.

Tiri da due 12/44  tiri da tre 4/16  Tl 15/18  Rimb 35 (24+11) Pp 18 Pr 15.

S.Giorgio Mantova: Llorente 23, Ndiaye ne., Togliani 2, Dettori 2, Petronio, Bernardoni 8, Bottazzi 4, Monica 10, Ruffo 3, Errera, Marchi 5. All. Stefano Purrone

Tiri da due 19/40   Tiri da tre 2/15  Tl 13/14 Rimb 39 (28+11) Pp. 23 Pr 12.

Arbitri Elia Scaramellini e Francesco Giardini.

Vicenza si inchina al Mantova di una grandissima Llorente.

Non basta a Vicenza una bella prova di impegno e di buona volontà. Già in partenza priva di Gisel Villarruel, Vicenza affronta senza paura Mantova che si presentava come un arduo spauracchio. Ci è voluto invece da parte virgiliana la prova maiuscola di Florencia Llorente, che realizzando 23 punti assieme a 12 rimbalzi si è dimostrata il baluardo su cui il team di Fabio Ussaggi è andato a sbattere. Già all’andata la giocatrice argentina recò dispiacere a Vicenza perchè fu l’ autrice del pareggio a due secondi dalla fine che permise poi la vittoria lombarda ai supplementari. Unico appunto da fare alla squadra berica la pessima media sul tiro che non arriva al 27 per 100. Buona la prova sui rimbalzi, 5 palle perse in meno delle avversarie, 3 recuperi in più, ottima media sui liberi, 13 assist contro 8: tutto vanificato dalla imprecisione soprattutto dalla media distanza. Cronaca. Parte bene Vicenza con Monaco. Subito Mantova reagisce, si porta sul 4/11. Segna la sua prima tripla di tre Monica Tonello, ma chiude Marchi sul 7/12. Vicenza fa fatica a trovare la via del canestro. Secondo periodo. Segna subito Garzotto, ma Mantova innesta il turbo e si porta al massimo vantaggio 9/21 al 6°. Immediata reazione d’orgoglio vicentina che piazza un bel 7/0. A suonare la carica Gaia Reschigian cl 2005, prodotto del vivaio, ai suoi primi due punti in A2; a seguire Tonello da tre e Chrysanthidou con due liberi. Vicenza con Tagliapietra incalza sul 20/23 e poi dopo due liberi di Marchi ancora Francesca Tagliapietra realizza una bomba su assist di Monaco e spinge le compagne sul 23/25. Il tempo si chiude però sul 23/30 per merito di Monica. Col secondo tempo si vede un Vicenza trasformato, frutto soprattutto di una difesa fattasi più attenta e grintosa. Mantova viene ripreso sul 32 pari al 5°(libero di Tagliapietra), si porta avanti con Garzotto sul 37/36, ma chiude con una prodezza Monica sul 37/38. Il quarto atto comincia dando speranza alla squadra di Ussaggi. Con una tripla e un tiro libero di Tonello Vicenza si porta al massimo vantaggio sul 43/40 al 3°. Squadra caricatissima, morale alto. Ma nel momento migliore berico Mantova piazza un decisivo e mortifero 11/0, che affossa le ambizioni vicentine. Affiorano stanchezza e stress per una partita tutta in salita e giocata con entusiasmo e vivacità, ma talvolta in modo arruffato. Sul 43/51 a nulla valgono purtroppo i canestri di Mioni, Tagliapietra, Tonello e Monaco, le ultime ad ammainare bandiera: Mantova ribatte colpo su colpo. Va sottolineato che dei 17 punti realizzati da S.Giorgio Mantova sul 43/40 nell’ultimo decisivo periodo 13 sono frutto della immensa bravura di Llorente, immarcabile. Vicenza cade in piedi. Ora l’attende la delicatissima partita in casa contro Treviso. Ci si augura il recupero di Gisel Villarruel che sotto le premurose cure del dott. Gino Zecchinato si spera che cominci ad allenarsi in settimana. Appuntamento domenica prossima alle ore 18.00 al Palasport di via Goldoni.