PISTOIA ESPUGNA MILANO

Una vittoria importante per Pistoia perché arrivata al termine di una partita giocata decisamente male dai biancorossi che però hanno avuto il merito di reggere fino alla fine per poi piazzare la zampata decisiva. La squadra ha senza dubbio risentito degli impegni ravvicinati che l’hanno costretta a spremere molto energie e contro Milano la stanchezza si è fatta sentire sia nelle gambe che nella testa. La partita parte decisamente sotto tono. Milano e Pistoia riescono a dare vita a un inizio di partita difficile da credere.

Errori a ripetizione dall’una e dall’altra parte decisamente marchiani che incanalano la gara su dei binari di livello piuttosto basso. Le difese non sono di certo dei muri invalicabili e in attacco il canestro diventa un miraggio, non solo, gli errori ci sono anche nelle letture dei giochi e delle situazioni in campo. Giusto per rendersi conto di ciò che accade sul parquet negli ultimi minuti del secondo quarto Milano e Pistoia riescono a dare vita ad uno 0/10 dalla lunetta. Insomma non si segna neppure ai liberi. Il risultato che ne viene fuori è una partita dove nessuna delle due squadre riesce a metterci le mani sopra, ma soprattutto dove è difficile capire dove si possa andare a parare, di certo c’è che le due squadre possono solo migliorare.

Nel terzo e quarto periodo non è che ci sia un grande innalzamento del gioco, ma sicuramente Pistoia difende in maniera più aggressiva e gioca con una maggiore lucidità cercando di dare un senso ad una partita che fino a quel momento di senso non ne aveva. La Giorgio Tesi fa valere la maggiore classe e dopo un terzo periodo ancora spalla a spalla nel finale riesce a dare la spallata giusta che le consente di far girare il match dalla propria parte. Milano non si dà per vinta ci prova fino alla fine a prendersi i due punti, ma Pistoia tiene botta prima con Saccaggi che nel terzo periodo si carica la squadra sulle spalle e poi con Wheatle e Davis che si svegliano proprio nel finale portando in acque sicure la barca biancorossa che approda in porto portandosi dietro altri due punti pesanti che le consentono di mantenere il secondo posto in classifica. 

Il tabellino

Milano 69-Pistoia 73

URANIA MILANO: Piunti 10, Nikolic 5, Montano 11, Thomas 12, Portannese 10, Cipolla 10, Paci 11, Abega, Pesenato n.e. Manzoli n.e. Bossi n.e. Cavallero n.e. All. Valli.

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Utomi 22, Saccaggi 14, Wheatle 7, Davis 7, Riismaa 3, Divac, Magro 10, Del Chiaro 8, Della Rosa 2, Allinei. All. Brienza.

Parziali: 15-17; 34-33; 51-54.

Arbitri: Salustri, Di Toro, Tallon

Note: tiri da due Milano 20/46, Pistoia 26/48. Tiri da tre Milano 7/24, Pistoia 5/19. Tiri liberi Milano 8/14, Pistoia 6/16.