I Tigers tornano a casa, ma sempre in emergenza

Settanta giorni dopo l’ultima esibizione interna (sconfitta 55-68 con i Giardini Margherita, era l’11 dicembre), i Villanova Tigers tornano nel ‘fortino’ amico, teatro questa sera del match contro il Russi (alle 21, gli arbitri sono i cesenati Medici e Neri). Un’avversaria tutt’altro che impossibile, almeno a dar retta a quel che racconta la classifica (1-10 l’arido record dei ‘ravennati’, 8-3 per le ‘tigri’ di coach Evangelisti). Russi ha comunque vinto la sua unica gara nello scorso weekend, quando ha impallinato il Selene Sant’Agata sul Santerno (56-54 lo score), mentre il Villanova non vuole assolutamente abbandonare l’emergenza, out l’ala Tomasi, la guardia Filippo Guiducci e l’altra ala Parri. “Ormai ci siamo abituati a questo stato di cose. Il settore giovanile è comunque buono e giocheranno tanti under”, non si fascia la testa Evangelisti, che a Zannoni (foto) e compagni chiederà al solito “…aggressività e difesa. Gli esterni si dovranno sacrificare marcando anche i lunghi avversari. E in attacco proveremo a sfruttare la nostra atipicità”.