TRIESTE ESCE SCONFITTA DAL PALALEONESSA DI BRESCIA

L’Allianz Pallacanestro Trieste non riesce a bissare il successo esterno di Treviso perdendo sul campo della Germani Brescia. Nel match, valido per la 20 ͣ giornata di Serie A, i lombardi superano la formazione di coach Ciani con il punteggio di 87-76. Ora l’Allianz si preparerà per le Final Eight di Coppa Italia (Pesaro, 16-20 febbraio) e per il quarto di finale con Tortona di giovedì 17 febbraio (inizio alle 18:00).

Il primo quarto è tutto a tinte biancorosse con l’Allianz capace di segnare con continuità, grazie soprattutto all’infallibile Banks (15 punti dopo 10’) e all’energia di Konate sotto le plance a cui gli avversari faticano a trovare le contromosse. Gli ospiti dopo aver pareggiato i conti con il centro maliano sul 10-10 provano a prendere il largo a suon di triple volando sul +11 (12-23) a 2’05”. I padroni di casa faticano a trovare comode soluzioni offensive, complice un’ordinata difesa triestina, e altri cinque punti di Banks regalano ai biancorossi il 16-28 con cui le due compagini tornano a sedersi in panchina. Nella seconda frazione di gioco i lombardi provano a reagire affidandosi all’estro di Della Valle e alle preziose giocate di Petrucelli ma Trieste non ci sta e risponde colpo su colpo sino al 28-38 a 4’25” dall’intervallo lungo. Da questo momento qualcosa si inceppa nei meccanismi offensivi dell’Allianz che subisce un Della Valle ispirato che conduce i suoi sino al 38-42 quando manca un solo giro di lancette alla conclusione del secondo periodo. La prima tripla lombarda a segno della partita, firmata Moore, dà al team di coach Magro la possibilità di rientrare negli spogliatoi in svantaggio di un solo punto (41-42).

Nella ripresa partono forte i lombardi che dopo aver impattato sul 42 pari con un libero di Della Valle trovano il primo vantaggio della serata grazie ad una tripla di Mitrou Long (45-44). Tra le file della squadra di casa si accede anche Gabriel che punisce dall’arco gli ospiti (53-44 a 5’38”) dando seguito alle segnature di Burns e Petrucelli. Trieste non vuole però mollare la presa e, possesso dopo possesso, si riporta a -2 (53-51) a poco meno di 4’00” dall’ultimo intervallo. La Germani non si scompone e riallunga fino al 61-54 con cui si chiude la terza frazione. Nell’ultimo periodo l’inerzia del match non cambia con Brescia che dopo aver trovato la doppia cifra di vantaggio (65-54) gestisce il gap accumulato continuando a bucare la difesa avversaria e a contenere i tentativi di reazione degli uomini biancorossi.

Coach Franco Ciani analizza così la partita di stasera con la Leonessa Brescia:
“La partita di stasera è la fotografia della nostra attuale situazione. Un primo quarto eccezionale, frutto del fatto che non abbiamo quasi mai sbagliato al tiro. Frutto di percentuali estremamente positive che hanno confermato un livello competitivo adeguato alla sfida tra la terza e la quarta squadra della serie A. Non siamo non nelle migliori condizioni possibili e ovviamente dobbiamo scendere a compromessi determinati sotto determinati aspetti. Spiace che in ottica di differenza canestri abbiamo concesso un vantaggio che poi è stato difficile ricucire e che con un po’ più di attenzione forse avremmo potuto portare dalla nostra parte. 
Dobbiamo certamente riconoscere la grande forza e aggressività di una Brescia che non per niente inanella l’ottavo successo consecutivo in questa stagione. Quello che però vorrei registrare è che pare che la fase offensiva di Banks sia diventato una zona franca dove è lecita ogni fisicità per la marcatura. Credo che un pizzico di attenzione su questo punto dovremmo metterlo certamente noi nel cercare di ovviare a queste scelte dei nostri avversari, però è anche vero che per un giocatore che non riesce a muoversi perché ha sempre le mani addosso può diventare un problema. Sicuramente non è questa la causa della sconfitta, ma non è la prima partita in cui succede e non vorrei che fosse diventata una moda perché la posta in palio è importante per tutti. Tutti hanno bisogno di punti e il clima playoff è assolutamente normale; questo fa parte delle cose che dobbiamo imparare a vivere nel modo giusto. Dobbiamo dare battaglia a ogni partita, dobbiamo ricaricare le batterie in fretta perché giovedì si gioca già contro Tortona, in una sfida dentro o fuori e anche questa sarà una bella scuola di vita, per quel che riguarda la parte finale della stagione”. 

GERMANI BRESCIA – ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE      87-76

Germani Brescia: Gabriel 9, Moore 14, Mitrou-Long 3, Petrucelli 13, Della Valle 18, Eboua, Parrillo, Cobbins 12, Biatcha, Burns 13, Laquintana 3, Moss 2. All: Magro

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 23, Davis 5, Konate 12, Deangeli 2, Mian 6, Delia 8, Campani, Fantoma, Cavaliero, Campogrande 6, Grazulis 11. All: Ciani

Parziali: 16-28; 41-42; 61-54

Arbitri: Paternicò, Bettini, Valzani