Unahotels batte Treviso 67-62

Torna coach Caja sulla panchina della Pallacanestro Reggiana e torna la vittoria in campionato contro la formazione di Max Menetti. I biancorossi rientrano in zona playoff

BOLOGNA – Nel posticipo domenicale  la Pallacanestro Reggiana batte la Treviso di Max Menetti per 67- 62, al termine di un match in cui, soprattutto nelle ripresa (finita 27-20), gli errori l’hanno fatta da padrone. Dopo un inizio promettente la Unahotels perde l’inerzia della gara soprattutto perché agli ospiti inizia a funzionare il tiro dall’arco. Con un po’ di fatica la truppa di Caja, ritornato oggi in panchina dopo il Covid, riesce a recuperare gli 8 punti di svantaggio e a chiudere a sole 2 lunghezze il primo tempo. Nella seconda parte di gara comincia il festival degli errori e degli orrori, dove la differenza l’ha fatta la classe di Olisevicius che in un amen ha messo un tranquillo margine tra le due squadre. Pur toccando il + 10 a 4′ dalla conclusione, la partita sembrava potersi riaprire per alcune ingenuità reggiane, mal sfruttate dalla Nutribullet che dimezzava il gap, ma non andava oltre. Da segnalare anche la tripla doppia di Cinciarini, con 12 punti, 11 rimbalzi e 10 assist. E’ il primo italiano di sempre a riuscirvi in serie A.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – NUTRIBULLET TREVISO 67-62

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Thompson 4, Hopkins 8, Baldi Rossi ne, Strautins 6, Crawford 7, Colombo ne, Cinciarini 12, Johnson 8, Olisevicius 18, Bonacini ne, Diouf 4. Allenatore: Caja.

NUTRIBULLET TREVISO: Russell 10, Faggian, Vettori, Bortolani 5, Imbrò 3, Chillo 5, Sims 6, Sokolowski 12, Dimsa 12, Jones 9, Akele. Allenatore: Menetti.

Arbitri: Lanzarini, Vicino, Catani.

Parziali: 19-17; 21-25; 13-10; 14-10

Primo quarto

Le squadre scendono in campo con i seguenti quintetti: per Reggio Cinciarini, Thompson, Olisevicius, Johnson e Hopkins, mentre per Treviso Russell, Sokolowski, Dimsa, Akele, Jones. Il ritmo è piuttosto alto, così come il numero degli errori al tiro e dopo 3 minuti siamo solo 4-2. I biancorossi con altri 5 punti costringono Menetti alla sospensione che porta i suoi giocatori ad un recupero nel punteggio. La Unahotels però si compatta e riesce a guadagnarsi 7 punti di margine, con un buon Johnson sui due lati del campo. La Nutribullet reagisce con un 6-0 di parziale derivati anche con due contropiede, Caja ferma il tempo e alla sirena il punteggio recita 19-17 con Diouf già a quota 2 falli.

Secondo quarto

Con la prima tripla della propria serata, Treviso si porta in vantaggio, ma il duo Strautins-Olisevicius riporta avanti i biancorossi, raggiunti dagli avversari con un’altra bomba, stavolta di Imbrò. La zona chiamata da Caja non sta sortendo i risultati sperati e con l’attacco spuntato la Nutribullet è al+6. Altro problema per Reggio è la gestione della palla e dei passaggi che hanno portato già alcune perse. La formazione di Menetti mette pressione fin dalla rimessa, soprattutto su Cinciarini, che dopo una persa, piazza un tiro dall’arco che vale il -3 dei suoi. I veneti sembrano però riuscire a controllare il match e con 5 di fila di Bortolani Treviso tocca il nuovo massimo vantaggio sul 39-31, che porta lo staff reggiano ad un timeout. Pur dominando a rimbalzo la Unahotels sta avendo pervenutali al tiro inferiori agli avversari che dopo la virgola al tiro pesante nel primo periodo, in questo ne hanno messe ben 6 a segno. Nonostante ciò a metà tempo si è sul 40-42

Terzo quarto

Si riprende il gioco con i quintetti iniziali che fanno di tutto per non segnare, con errori abbastanza marchiani. Dopo 2 minuti di non basket arriva 1 punto di Cinciarini che sblocca il risultato. Hopkins che oggi non sembra in serata, trova un gioco da 3 punti che vale il nuovo pareggio nel match sul 44-44 a metà quarto con un parziale piuttosto clamoroso, in senso negativo, di 4-2. Treviso sta sbagliando un po’ meno ed è per questo motivo che sta ancora conducendo la gara. Crawford si sblocca e conduce Reggio al vantaggio alla fine di un quarto decisamente brutto, sul 53-52.

Quarto quarto

La Unahotels fa e disfa, Diouf stoppa e Cinciarini perde palla in 30 secondi, poi ci pensa Olisevicius con un bel canestro, di rara eleganza, poi è la volta di Sims a cancellare la schiacciata a Diouf. Continua a martellare Olisevicius, raggiungendo quota 18 punti, mentre per Cinciarini arriva già una tripla doppia, per canestri, assist e rimbalzi, sul 62-54 a 6 minuti dalla fine. In questa fase centrale del quarto è la difesa dei biancorossi a far la differenza con recuperi e pressione sulla palla. Crawford sguscia come una anguilla nella difesa veneta e cadendo firma il +10, con Menetti che si rifugia in sospensione. Treviso, con Reggio in bonus, prova ad approfittarne buttandosi spesso in entrata. L’arbitro Lanzarini vede forse solo lui un fallo in attacco di Cinciarini, così gli ospiti ne approfittano per rientrare al -6. La Nutribullet commette alcuni errori, poi arriva un nuovo fallo offensivo, stavolta sanzionato a Olisevicius, pareggiato da una linea pestata da Imbrò. Due brutte perse delle Unahotels fanno tremare i polsi, ma un rimbalzo offensivo di Hopkins sancisce il ritorno alla vittoria anche in campionato di Reggio per 67-62.