ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO SBANCA VICENZA

A.S. Vicenza – Acciaierie Valbruna Bolzano 63 – 77 (20-20, 40-42, 56-63, 63-77)

A.S. VICENZA: Tonello 3 (1/7 da 3), Bellon NE, Monaco* 7 (2/2, 1/4), Meggiolaro NE, Garzotto, Mioni 7 (3/7 da 2), Sturma* 6 (2/6, 0/1), Villarruel* 17 (1/3, 3/8), Reschiglian NE, Chrysanthidou* 15 (5/9 da 2), Tagliapietra* 8 (1/5, 1/4)
Allenatore: Sinigaglia S.
Tiri da 2: 14/32 – Tiri da 3: 6/24 – Tiri Liberi: 17/26 – Rimbalzi: 37 9+28 (Chrysanthidou 12) – Assist: 16 (Tonello 3) – Palle Recuperate: 7 (Tagliapietra 3) – Palle Perse: 15 (Tagliapietra 4)
ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Fumagalli, Guilavogui* 10 (4/11 da 2), Gottardi 1 (0/1 da 2), Kuijt* 17 (4/6, 3/8), Rossi, Fabbricini NE, Hafner 2 (1/4 da 2), Marcello* 2 (1/2 da 2), Sasso 15 (4/5, 1/3), Pellegrini* 23 (7/11, 2/6), Santarelli* 7 (1/4, 1/4)
Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 22/45 – Tiri da 3: 7/21 – Tiri Liberi: 12/18 – Rimbalzi: 43 12+31 (Guilavogui 11) – Assist: 15 (Kuijt 7) – Palle Recuperate: 7 (Kuijt 2) – Palle Perse: 13 (Guilavogui 3) – Cinque Falli: Santarelli
Arbitri: Giovagnini F., Suriano F.

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO   SBANCA VICENZA E SI REGALA UNA OTTIMA SERATA.

Dopo la trasferta di Castelnuovo Scrivia, conclusa con segnali di buon gioco ma con una sconfitta forse eccessiva in termine di risultato, era d’obbligo per le Sisters tornare a vincere per rincuorare gli animi e per soddisfare la giusta ricerca di autostima delle giocatrici. L’impegno era molto complicato. Un turno infrasettimanale per recuperare la 6A giornata di andata, rinviata per impegni  nelle Nazionali di alcune giocatrici, tra le quali il play olandese Karin Kuijt. Quindi difficile trasferta quella di Vicenza , con le locali parimenti assetate di punti e desiderose di fare passi in avanti nella classifica. Il primo tempo si sviluppa con buone azioni di gioco su entrambi i fronti, con le tiratrici privilegiate da ampi spazi sia attorno all’area che nei contropiedi. La gara è brillante, con frequenti realizzazioni dominate dal duello a distanza Pellegrini-Villarruel, interrotto dalla outsider Elena Sasso sempre a maggiore agio nelle vesti di cecchina.  La pausa di mezza gara vede un sostanziale equilibrio, con Bolzano avanti 42 a 40, dopo aver prodotto un +10 ed essere stata raggiunta dalle padrone di casa. Nell’intervallo Coach Pezzi aggiusta la difesa che diventa più attenta ed efficace sulle forti tiratrici vicentine. Santarelli francobolla Villarruel, oscurandole il canestro e togliendo munizioni importanti all’attacco delle padrone di casa. La difesa poteva essere  la chiave del  successo bolzanino e le Atlete altoatesine hanno dato fondo alla loro condizione atletica per interpretare al meglio questa filosofia di gioco. Il crescendo della prestazione ha avuto momenti veramente notevoli e l’ultimo quarto ne è stato prova tangibile. Per Bolzano buona partita offensiva del trio Kuijt (tornata ad essere mattatrice  in campo) -Pellegrini  ( sempre incisiva in attacco) e Sasso ( determinata a lasciare un segno all’interno della gara), con Jeannette Guilavogui solida nel presidiare i tabelloni concludendo con una pregevole doppia doppia (10 punti e 11 rimbalzi).

Per Vicenza difficilissima da marcare l’ex Gisel Villarruel alla quale Coach Pezzi ha dovuto dedicare grande cura ed attenzione per limitarne il grande potenziale offensivo. Di riguardo anche la prestazione sotto canestro  di Parthena Crysantidu, in un periodo di forma invidiabile ed autrice di molti tiri liberi da lei ottimamente propiziati.

Vittoria importante per Bolzano che vede concretizzato il grande lavoro svolto negli allenamenti e che in una gara ha visto crescere velocità nei contropiedi e fluidità nel gioco.

Alla fine della gara le Sisters hanno tributato un gioioso omaggio e saluto al Presidente Onorario Gen. Italo Franzoso che ha voluto essere in tribuna per sostenere le Sue Atlete ed essere testimone di un successo indimenticabile, conseguito in una cornice, quella del Palagoldoni di Vicenza, ricca di fascino e di  storia sportiva. Accanto a Lui in tribuna anche una super Tifosa di Pallacanestro Bolzano,  Patrizia Segafredo, indimenticata giocatrice di ottimo livello prima a San Bonifacio in A2 e poi con il Basket Club Bolzano targato Toni Bridi.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata contro avversarie forti e determinate, guidate da un ottimo tecnico come Sandro Sinigaglia.  Prossimo impegno per le Sisters sabato  18 dicembre con un altro difficile scontro salvezza, con ospite TEEN BASKET TORINO.