SALERNO SI ARRENDE NEL BIG-MATCH, CAPRI DILAGA

a cura di Massimiliano Spinella

Capri travolge Salerno nel big-match di B femminile e ipoteca la vittoria nel girone.

Inizia bene Salerno subito avanti, Capri attende 3 minuti per centrare il pareggio. Equilibrio in campo fino al 4-4, poi Maggi-Rios-Dacic piazzano il primo break a favore delle isolane 4-10 che costringe Salerno al time-out. Alla ripresa in campo ancora David per l’allungo del Capri, che sale a +9 con la triple di Gallo (6-15) ed è Duran allo scadere del primo break a riavvicinare la Todis 8-15.

Al rientro in campo delle squadre la musica non cambia, prima Dacic dalla media distanza, poi un’implacabile David dalla lunetta (2/2) e completa l’opera Maggi che recupera palla e solitaria va a segno per il massimo vantaggio per Capri (8-21). Salerno appare troppo contratta ma prova a dare una svolta alla gara recuperando fino al 14-23. Quando i giochi sembravano riaprirsi ecco una serie di errori offensivi delle padrone d casa lasciavano il pallino in mano al Capri che con un break di 10-0 allunga sul 14-33 al 6° minuto. Parziale contro-break del Todis nel finale di tempo con un 9-5 che le riavvicina alle isolane, si va al riposo sul 23-38.

Alla ripresa delle ostilità il Capri resta mentalmente negli spogliatoi, mentre Salerno prova l’incredibile rimonta che arriva fino al 30-38 in 3 minuti, con l’intenzionale chiamato all’isolana Gallo e la triple di Demetri tra le padrone di casa che si spegne sul ferro. Sono Dacic e Rios a riportare Capri avanti 30-42, ma ancora tanti gli errori da entrambe le sponde. Gara in equilibrio, che chiude il terzo break con Dacic da sotto e la risposta di Valerio del Todis a fil di sirena. Si va all’ultimo riposo con Capri avanti di 9 lunghezze (41-52).

Ci si aspetta la grinta delle padrone di casa nell’ultimo parziale, invece è il Capri con freddezza a portarsi a +20 in 3 minuti (44-64) e ad allungare a +26 al 5° minuto (46-72). Salerno non c’è più nè con le gambe nè mentalmente e Capri ha vita facile dilagando clamorosamente fino al 55-83 finale.

Con questa vittoria Capri allunga a +4 in classifica sul Salerno che ha però una gara in meno, ma la differenza degli scontri diretti è a favore delle isolane che nelle ultime tre giornate potrebbero permettersi anche un passo falso per vincere comunque il girone ed accedere alla seconda fase.