BOLZANO CEDE AL CUS CAGLIARI

Acciaierie Valbruna Bolzano – Cus Cagliari 56 – 61 (10-18, 19-35, 38-48, 56-61)
 

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Luppi, Kuijt, Chiabotto* 17 (4/13, 2/4), Garaffoni* 4 (0/2, 1/4), Fabbricini* 10 (3/6, 1/1), Bonvecchio* 8 (2/2, 1/2), Assentato 7 (0/4, 2/4), Hafner, Marcello, Hafner NE, Villarini* 10 (4/7 da 2)
Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 13/35 – Tiri da 3: 7/18 – Tiri Liberi: 9/13 – Rimbalzi: 35 7+28 (Villarini 13) – Assist: 9 (Chiabotto 3) – Palle Recuperate: 0 (Squadra 0) – Palle Perse: 9 (Chiabotto 3) – Cinque Falli: Villarini
CUS CAGLIARI: Zavalloni NE, Puggioni, Striulli* 17 (4/12, 0/2), Caldaro* 13 (6/9 da 2), Saias* 4 (1/2, 0/2), Sorbellini NE, Petrova 4 (2/3, 0/1), Madeddu 2 (1/2 da 2), Niola 1 (0/4, 0/1), Prosperi* 9 (3/6, 1/2), Ljubenovic* 11 (4/7, 1/4)
Allenatore: Xaxa F.
Tiri da 2: 21/45 – Tiri da 3: 2/14 – Tiri Liberi: 13/18 – Rimbalzi: 37 10+27 (Striulli 10) – Assist: 10 (Prosperi 3) – Palle Recuperate: 3 (Caldaro 2) – Palle Perse: 6 (Puggioni 1)
Arbitri: Castello F., Biondi M.

La Gara 1 del primo turno dei playout  non risulta  favorevole   alle biancorosse bolzanine che faticano più del dovuto in avvio di gara  . La difesa delle cagliaritane, una delle migliori del campionato, blocca le iniziative delle Sisters che sembrano risentire della fisicità  delle avversarie.  Gli attacchi, seppur ben condotti,  non producono punti ed in difesa alcuni errori di troppo consentono alle ospiti agevoli canestri da sotto. Cus Cagliari domina il primo tempo raggiungendo anche 20 punti di vantaggio. Diverso l’atteggiamento di Bolzano nel secondo tempo. Riposizionata la difesa anche le trame offensive crescono di intensità e precisione. La rimonta è importante e arriva quasi a sovvertire l’esito dell’incontro. Una provvidenziale bomba di Liubenovic sul finire della gara concede alle ospiti sarde  ossigeno per condurre a termine con successo la gara.

Coach Pezzi: ”  Abbiamo iniziato la gara costruendo buoni tiri che non abbiamo trasformato con precisione in canestri. Anche la difesa non ha tenuto bene molti uno contro uno obbligandoci a rotazioni difensive non sempre impeccabili. Nel secondo tempo ha visto maggiore orgoglio da parte della squadra, che ha dato vita ad una bella rimonta che stava per rovesciare il risultato.  Forse ci siamo svegliati troppo tardi. Adesso pensiamo a gara 2, dove cercheremo di pareggiare la serie facendo tesoro degli errori commessi . Dobbiamo avere un atteggiamento diverso, credere in noi stessi e nel risultato che dobbiamo centrare. “

Gara 2 del 1 turno di playout si svolgerà domenica 16 maggio 2021 alle ore 15 presso il Palacus di Cagliari con diretta streaming su Facebook.