FINALE IN VOLATA, VINCE TREVISO

Non basta l’extra sforzo dell’ultima frazione, la Dinamo cede in trasferta per 89-85

Concluse in settimana le fatiche europee la Dinamo Banco di Sardegna si rituffa in campionato, sette le gare ancora da disputare in regular season per i biancoblu che oggi al PalaVerde di Villorba affrontano la De’ Longhi Treviso del grande ex David Logan. Tutti a disposizione per coach Pozzecco che si affida al suo quintetto base.

Partono forte i padroni di casa, il Banco riesce a sbloccarsi con Miro Bilan e dopo 2’ è 5-2. Tante le palle perse, Sokolowski ricaccia indietro i sassaresi, sette lunghezze da recuperare, Spissu e Bendzius spingono sull’acceleratore, si ristabiliscono gli equilibri in campo, 9-6 al 4’. I lunghi biancoblu rispondono alle giocate di Mekowulu, Poz chiama timeout. Cambia ritmo la Dinamo, Bendzius fondamentale con 6 punti, arriva il primo vantaggio con la tripla di Katic (13-15), Logan pareggia i conti ed è botta e risposta tra i due attacchi. Nel finale pagano le rotazioni, Kruslin firma un gioco da tre punti e al 10’ è 19-22.

Ancora Kruslin, le seconde linee biancoblu scrivono il +6 in avvio di secondo quarto, la Dinamo sembra esserci. Arriva però un doppio blackout, Sokolowski ruba palla due volte e con cinque punti in un amen costringe Pozzecco a chiamare subito il timeout, 24-25. Prosegue il parziale dei padroni di casa, la De’ Longhi aumenta l’intensità difensiva e il Banco ne paga le conseguenze, 35-27 al 15’. Bendzius torna sul parquet per provare a ridare equilibrio, Treviso ha più energie, Mekowulu e Imbrò per la doppia cifra di vantaggio. Non arriva la scossa per i biancoblu, la squadra di Menetti tenta la prima fuga, Spissu commette il terzo fallo personale, le tante palle perse (9) e il 2/11 dall’arco condannano la Dinamo al 51-38 dopo 20’ di gioco.

Treviso trova punti dalle mani di Sokolowski e Mekowulu come nel primo tempo, Spissu e Bendzius impattano dai 6.75, il Banco rientra fino al -10 poi sbaglia sia in attacco che in difesa e Treviso punisce ogni errore, 65-50 al 25’. Nuovo parziale sassarese costruito grazie ai tiri dall’arco, le triple di Spissu e Kruslin valgono il -9, Menetti dopo 26 minuti chiama per la prima volta timeout. Tecnico per proteste alla panchina biancoblu, la De’ Longhi è ancora una volta avanti oltre la doppia cifra, la difesa del Banco fatica, non bastano i canestri di Happ e Treier nel finale di terza frazione, 74-64 al 30’.

La Dinamo tira fuori le unghie, mette in campo le ultime energie e con Happ e Gentile il divario si accorcia a -6. Mekowulu conferma l’ottima giornata (17 fino a questo momento), la tripla di Treier è decisiva per riaprire il match, Menetti chiama ancora timeout al 33’. Il Banco è rivitalizzato, Gentile appoggia a canestro per il -3, la difesa recupera, liberi di Treier, 76-75. Dopo aver sofferto a lungo arriva il sorpasso sassarese (78-79), è Gentile l’uomo del momento, Treviso sbaglia, al 36’ i liberi di Bilan valgono il +3. I biancoblu pagano l’extra sforzo precedente, scelte poco lucide, i padroni di casa ritrovano linfa vitale con le bombe di Imbrò e Sokolowski (86-83 al 38’), 5° fallo di Bilan, tap in vincente di Lockett, il finale si decide in volata. Il ferro sputa fuori il tiro di Gentile, Happ gioca a memoria ma il passaggio è sbagliato e il Banco perde palla, scorrono i secondi, al PalaVerde finisce 89-85 per Treviso che si conferma squadra in grande forma e vince con merito la sua sesta gara di fila. Per i ragazzi di coach Pozzecco prossimo impegno di LBA già mercoledì prossimo, al PalaSerradimigni alle 20:45, contro Milano.

De’ Longhi Treviso – Dinamo Banco di Sardegna 89-85

Parziali: 19-22, 32-16, 23-26, 15-21

Progressivi: 19-22, 51-38, 74-64, 89-85

De’ Longhi Treviso: Logan 7, Russell 7, Vildera 4, Bartoli ne, Imbrò 18, Piccin ne, Chillo 2, Mekowulu 21, Sokolowski 23, Akele 2, Lockett 5. All. Menetti

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 10, Bilan 17, Treier 6, Chessa, Kruslin 13, Happ 8, Katic 3, Re, Burnell 6, Bendzius 14, Gandini ne, Gentile 8. All. Pozzecco