IL SANGA CEDE ALL’ALPO

Ci ha sperato fino all’ultimo il Ponte Casa D’Aste che perde in casa di Alpo al termine di una partita intensa in cui a momenti di bella pallacanestro si sono alternate fasi in cui il carattere ha avuto ragione su tecnica e tattica.

Partenza lenta per le due squadre con le padroni di casa che tendono a giocare sfruttando tutti i 24 secondi mentre il Sanga sembra accettare con più facilità il tiro veloce . Sul 5 pari è Alpo a provare l’allungo con un mini parziale di 4-0 che però non sembra scomporre il gioco delle milanesi che continuano a eseguire con ordine impattando a quota 9 con una bella giocata di Toffali. Mancinelli ispira il 6-0 di parziale a cui rispondono Meroni e Toffali che portano il punteggio sul 15-13 alla prima pausa.

Nel secondo periodo l’intensità rimane alta e questo porta le due panchine ad ampliare le rotazioni alla ricerca di forze fresche. Alpo approfitta di alcuni errori al tiro del Sanga arrivando sul +8 grazie a due canestri di Reani. Le Orange non si agitano ma non riescono a piazzare il controparziale arrivando all’intervallo lungo sotto di 7 lunghezze.

Nel secondo tempo parte forte il Sanga con Toffali e Beretta che riportano velocemente le Orange ad un  possesso di distanza mentre la zona dispari mette in difficoltà le padroni di casa costringendo il tecnic o di Alpo al timeout. Al rientro in campo subito scambio di triple tra Beretta e Mancinelli ma è il minibreak firmato da Toffali e Guarneri a riportare in vantaggio le milanesi sul 38-37. Le padroni di casa provano a scappare grazie ad un parziale di 9-2 attenuato da 5 punti rapidi di Cicic che permettono di andare all’ultima pausa sul 49-45.

Al rientro in campo il primo squillo è di Novati che trova subito la tripla del -1 ma Alpo risponde scon un minibreak da 4-0. Novati e Toffali segnano la reazione Orange che porta Guarneri e compagne sul +1 in una fase di gioco più frenetica e meno tattica. Si arriva all’ultimo giro di orologio con Alpo avanti di due grazie a Vitari. Il Sanga con un quintetto atipico arriva a gestire la palla del  pareggio a 30 secondi ma la perde con Novati che perde il controllo in penetrazione.

Mancinelli con una banale infrazione di passi dà speranza al Sanga che però sbaglia il tiro della vittoria con Cicic quando mancano meno di due secondi alla fine, a niente serve il fallo successivo con Alpo che vince per 60-56.

Coach Pinotti a fine partita dichiara: “Abbiamo perso per colpa nostra. Troppe le palle perse per errori individuali, e troppi secondi tiri concessi loro, dentro la nostra area. Alpo è poi una squadra che beneficia di metri arbitrali come quello di stasera, perché difende sempre con le mani addosso, soprattutto sulle portatrici di palla.

Questa scelta paga forti dividendi con arbitri che lasciano correre. Di contro i 17 tiri liberi tirati dalle venete, contro i nostri 9, lasciano poche possibilità in una partita giocata fino alla fine punto a punto.

Onore ad Alpo. Ora dobbiamo resettare subito e concentrarci sulla partita di sabato con Carugate, facendo tesoro dei nostri errori.”

BASKET  ALPO 60
IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO 56

Alpo: Vespignani 1, Conte 14, Dell’Olio 7, Reani 4, Mancinenelli 13, De Marchi 8, Gualtieri ne, Vitari 11, Coser 2, Mosetti 4 Franco ne.

Statistiche di squadra: Tiri da 2 17/40, tiri da 3 4/26, tl 15/17. Rimbalzi totali 38

Sanga:  Toffali 15, Novati 10, Guarneri 4, Beretta 10, Quaroni 2, Cicic 7, Dell’Orto, Mandelli 2, Meroni 6, Angelini ne, Stilo ne.

Statistiche di squadra: Tiri da 2 17/29, tiri da 3 5/23, tl 7/9. Rimbalzi totali 40.