La Virtus contro l’Umbertide in cerca di sorprese

CAGLIARI. Penultimo turno, ufficiale, di campionato per la Virtus Cagliari che domani, giorno di Pasqua, sarà impegnata in trasferta, (palla a due alle 16,15) in casa de La bottega del tartufo Umbertide, formazione che milita nelle zone medio alte della graduatoria e in lotta per conquistare una migliore griglia di partenza in chiava playoff. 

Virtus che, invece rimane “saldamente” ancorata nel fondo della graduatoria del girone Sud, con solo due punti all’attivo, frutto dell’unica vittoria stagionale ottenuta due settimane fa in casa contro il Civitanova Marche. 

Domenica scorsa nuovo stop casalingo per la formazione allenata da Iris Ferazzoli, contro Bolzano, diretta concorrente per una salvezza che, giornata dopo giornata sembra allontanarsi sempre più. La matematica ancora non condanna le cagliaritane ma tra recuperi e turni regolari, mancano solo 6 turni (compresa la sfida di domani) e le speranze si assottigliano sempre più. Non certo la determinazione per una Virtus che quest’anno le ha passate davvero tutte. Tra infortuni, contagi da Covid e altro, coach Ferazzoli non è mai riuscita a schierare la squadra titolare o comunque avere a disposizione il gruppo al completo. 

E anche domani, nella trasferta umbra in casa dell’Umbertide il tecnico argentino si ritroverà a fare i conti con una formazione ridotta e rimaneggiata. A parte Andrea Agostina Ledesma, per lei la stagione è finita ancor prima di iniziare, non saranno della sfida la playmaker Martina Zolfanelli e la lunga Parthena Chrysanthidou. Nonostante tutto la squadra è pronta a dare battaglia cercando di rendere la vita difficile alla compagine umbra e magari riuscire anche a trovare (sperando anche in un intervento della dea bendata che, quest’anno sembra aver voltato la faccia alle cagliaritane) altri due punti. E’ difficile, ma non impossibile. “Occorre giocare con la testa e non avere mai paura delle avversarie” è questo quello che Iris Ferazzoli ha sempre professato ed è questo quello che sicuramente , il tecnico argentino, dirà al gruppo domani prima di entrare in campo. 

Umbertide, che all’andata vince a Cagliari con il punteggio di 69-50, è squadra tecnica che fa del gruppo la sua forza considerata la panchina lunga a disposizione del coach Michele Staccini. Diversi i punti di riferimento da tenere sotto controllo domani a partire all’ex Cus Cagliari Helena Kotnis. L’ala pivot polacca è la miglior realizzatrice della squadra avversaria con 194 punti realizzati e 121 rimbalzi conquistati. Pericoli arriveranno anche dalla playmaker Federica Pompei (186 punti) e dall’altra lunga Beatrice Baldi. Più il resto. Ovvero una panchina che risponde sempre “presente” alle chiamate del proprio coach.

La gara tra la Bottega del tartufo Umbertide e la Virtus Cagliari sarà diretta dai signori; Elia Scaramellini di Colli al Metauro (PU) e Matteo Paglialunga di Fabriano (AN) e potrà essere seguita in diretta streaming sul canale Youtube della società umbra.