Esordio con il “botto” per la Crazy Ghosts Pontecagnano

Migliore esordio in campionato per la Crazy Ghosts non poteva esserci: al palazzetto di Sant’Antonio di Pontecagnano i salernitani hanno piegato nettamente la resistenza di un coreaceo HBari imponendosi con un perentorio 40-25. Una prestazione corale eloquentemente palesata dal punteggio finale, che la dice lunga sulle credenziali della Crazy Ghosts, a questo punto prima antagonista dello stesso HBari nella lotta per il primato del girone E di serie B di basket in carrozzina.

Per intanto, i ragazzi di coach Siano si godono il primato solitario in graduatoria, in attesa del prossimo impegno in calendario sul campo della Fly Sport Molise. La Crazy Ghosts ha subito imposto il suo gioco dando un chiaro canovaccio al match. Chiuso il primo quarto in vantaggio 13-5 e il secondo 25-9, ai ragazzi di coach Siano non è rimasto altro da fare che frenare sul nascere il velleitario tentativo di riaprire la contesa da parte dei pugliesi; operazione riuscita, nonostante qualche affanno dovuto alla scarsa abitudine alla contesa agonistica, anche grazie al mestiere degli esperti capitan Ripa e Salvatore.

Sugli scudi va, però, su tutti, il giovane  De Stefano (nella foto): al suo debutto assoluto in questa disciplina, si è laureato top scorer del match con ben 16 punti all’attivo! Il quintetto di partenza della Crazy Ghosts si completava con Carbone e Spinelli, con quest’ultimo vittima di un incidente di gioco, a 2′ dalla fine, che lo ha costretto ad una visita ospedaliera.

Fortunatamente nulla di grave: solo qualche giorno di riposo per il pugnace presidente salernitano, che potrebbe recuperare per il prossimo impegno di Termoli. Questi i punti realizzati dai giocatori della Crazy Ghosts: De Stefano 16, Salvatore 7, Spinelli 7, Carbone 3, Ripa 6, Navarra1.