Piombino domina, Pino Dragons al quarto ko di fila

 

Un’altra sconfitta che vale l’ultimo posto nel girone A2 per la All Food Enic, ko contro Piombino. Ancora senza la coppia fondamentale Poltroneri e Passoni, la squadra di Del Re non riesce a far fronte alla Solbat. Con queste premesse, senza i due giocatori più importanti della squadra, è davvero difficile fare di più. Un anno fa, il 22 febbraio 2020, il Pino di Niccolai batteva proprio Piombino, mettendo una seria ipoteca sul quarto posto. Quella sarebbe poi stata l’ultima partita prima del blocco imposto dalla pandemia. Un anno dopo, a Coverciano è cambiato quasi tutto. Anche sul fronte dei risultati. La Solbat passa con la classe di Turel e l’esperienza di Eliantonio a farla da padrona nei momenti decisivi, due giocatori di una squadra che con l’arrivo di Cagnazzo sembra di tutt’altra pasta rispetto a poche settimane fa.

Leggi tutte le news sulla Serie B – clicca qui

La cronaca. Partita indirizzata fin dal primo quarto, dominato dalla Solbat. Eliantonio e Galli aprono subito la scatola dalla lunga distanza, Persico dentro l’area usa a piacimento la sua mano dolce sulla difesa passiva di De Gregori e la fuga è l’allungo è immediato (4-15 al 5’). Del Re chiama timeout, ruota uomini, ma ottiene poco oltre all’energia di Filippi. Sul perimetro, oltre alla volontà di Merlo, non c’è molto altro. Bruni ha la luna storta e in questo contesto tecnico è davvero difficile impensierire Piombino che, proprio sulla sirena del quarto, tocca il +12 sulla tripla piedi per terra di Turel. L’esterno prende fuoco definitivamente in avvio di secondo quarto, quando con un gioco da quattro punti fa toccare alla Solbat il massimo vantaggio (17-33). Per cercare di rianimare la squadra, Del Re ci prova con la zona 2-3. Mossa azzeccata, perché Piombino ci sbatte contro per tre minuti buoni. La All Food Enic prende energia, inizia a correre in contropiede e riapre la gara. Sul lay-up di Filippi è -7 (30-37). L’incantesimo zona però viene spezzato da Guaiana: due triple e Piombino scappa di nuovo (30-45), conservando la doppia cifra di vantaggio fino alla sirena di metà tempo.
Nel terzo quarto la Solbat allunga definitivamente le mani sulla partita. Troppo poco pericolosa la All Food Enic. La fotografia della partita è tutta nella scenetta fra Del Re e la coppia Poltroneri-Passoni in panchina: il coach si gira e sorridendo, a mo di battuta, chiede a uno dei due di entrare. Piombino martella dalla lunga distanza con Turel e nel finale di terzo tempino tocca il +21 (46-67) sulla tripla dall’angolo di Mazzantini.
Nell’ultimo quarto il Pino ha una fiammata d’orgoglio e torna fino a -11 (56-67) sui liberi di Bruni. Piombino, nonostante la spia della riserva accesa, sa soffrire e porta a casa il risultato dopo il quinto fallo fischiato a De Gregori e alla successiva magata di Eliantonio: 56-71 al 36’ e fine dei giochi.

All Food Enic Firenze 59
Solbat Piombino 80

ALL FOOD ENIC FIRENZE: Bruni 8 (3/8, 0/2), Merlo 14 (0/4, 2/7), Forzieri 2 (1/1), Filippi 12 (4/8, 1/3), De Gregori 19 (7/10); Marotta (0/2 da 2), Goretti 4 (2/3), Misljenovic (0/1, 0/1), Corradossi (0/1 da 3), Poltroneri ne, Passoni ne, Pracchia ne. All.: Del Re.

SOLBAT PIOMBINO: Galli 8 (1/2, 1/2), Turel 25 (4/5, 3/10), Mazzantini 12 (1/5, 1/3), Eliantonio 14 (4/5, 2/2), Persico 8 (3/6); Guaiana 6 (1/3, 1/3), Bianchi 7 (2/3, 1/2), Pistolesi (0/1 da 2), Mezzapaco ne, Carpitelli ne. All.: Cagnazzo.

Arbitri: Fabiani e Di Salvo.
Parziali: 15-27, 34-45, 46-67.
Statistiche complete