La Vanoli cede alla Fortitudo

Dopo il k.o. all’esordio, la Fortitudo torna all’Unipol Arena uscendone col successo (obbligato) che voleva davanti a 610 spettatori: tutti aspettano il derby per tornare al basket. Cremona senza tre Usa (TJ Williams, Hommes e Lee: ad occhio tutti potenziali titolari) non imita Reggio Emilia, passata qui con gli stessi problemi di organico. La squadra di Sacchetti stenta per tutto il primo tempo anche se Aradori (14 punti alla pausa) è molto più incisivo rispetto alla prima uscita. Nel secondo quarto con le triple di Mian, gli ospiti provano un allungo (31-37), subito frustrato dai numeri di Aradori e Banks. Invece Cremona si affida ai voli di Jarvis Williams che va al riposo con 16 punti e ai ricami di Poeta. Al 20’ è +5 (50-45) per la Effe. Nella ripresa la squadra bolognese sfrutta l’atletismo di Withers per staccarsi (70-57) ma la partita resta viva con Cremona che rientra a -6 alla terza sirena. Ma nell’ultimo quarto, coi giovani in campo, la Vanoli si consegna completamente alla Fortitudo che può allungare a +19 e chiudere senza stress.