Green Basket, grande prova Montecatini deve arrendersi

PALERMO – Cinismo e voglia di rivalsa le credenziali di una vittoria che affonda le sue radici nello sprint di fine secondo quarto: il Green va al riposo sul +23 contro Montecatini, poi controlla e non si guarda più indietro. Al PalaMangano finisce 70-51, secondo successo casalingo consecutivo per gli uomini di coach Bassi.

Togliere le ombre del derby contro Torrenova e riprendere ossigeno, ripartendo dalla difesa. Il Green esegue alla lettera le consegne del proprio allenatore e dopo una manciata di minuti che servono a squadrare l’avversario, piazza il primo allungo sul calare del primo quarto: un sontuoso Caronna (doppia doppia finale da 17 punti + 10 rimbalzi) sigla il 20-13 alla prima sirena.

Gara in discesa per il Green che anche con le seconde linee piega le resistenze di Montecatini. L’acuto lo piazza Thiam con un’inchiodata che vale il +13 dopo 13′, poi è Lombardo a punire dalla lunga distanza. Sulla metà campo difensiva tutto gira a meraviglia, con coach Bassi bravo a gestire uomini e situazioni senza mai far calare d’intensità la sua orchestra. Di fatto fino al riposo è tutto un crescendo: l’ultimo graffio prima dell’intervallo è di Pollone con la percussione solitaria che vale il 43-27.

Meini e Mercante guidano la reazione d’orgoglio per gli ospiti. Montecatini ricuce, il Green tiene botta senza dar mai l’impressione che la gara possa effettivamente riaprirsi. Di Viccaro spegne un digiuno prolungato pescando la retina dall’arco, Cipriani, poi, replica in chiusura di quarto rimpolpando un timido controbreak degli ospiti: la distanza di sicurezza permane, 58-44 il punteggio a fine terzo quarto.

Montecatini segue la scia a prova a rovinare la festa al PalaMangano. Stepanovic appoggia per il -11, poi è di nuovo tripudio biancoverde: Lombardo pesca il canestro con fallo, poi serve Pollone per il canestro che vale la chiusura definitiva dei giochi. L’ultima zampata la piazza il classe ’00 Zini: Montecatini tira i remi in barca, il Green può così festeggiare il secondo successo in campionato. Termina 70-51 al PalaMangano,  dopo il passo falso nel derby contro Torrenova arriva una reazione d’orgoglio da incorniciare per i ragazzi di coach Bassi.

Green Basket Palermo – Montecatiniterme Basketball 71-50
Parziali: 20-13, 27-11, 11-20, 13-6.

Green Basket Palermo: Giuseppe Caronna 17 (6/7, 0/2), Giuseppe Lombardo 13 (3/5, 1/2), Vincenzo Di viccaro 11 (2/4, 2/3), Luca Pollone 10 (5/6, 0/3), Bruno Duranti 7 (2/4, 1/2), Matias Nicolas Di Marco 6 (0/2, 2/4), Tommaso Minoli 3 (1/2, 0/3), Madieme Thiam Mame 2 (1/1, 0/0), Andrea Zini 2 (1/1, 0/0), Luca Savoca 0 (0/0, 0/1), Salvatore Mazzarella 0 (0/0, 0/0), Giuliano Biondo 0 (0/0, 0/0). All. Bassi. Ass. Vallesi e La Licata.

Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 35 6 + 29 (Giuseppe Caronna 10) – Assist: 18 (Bruno Duranti 5)

Montecatiniterme Basketball: Jacopo Mercante 13 (3/9, 2/5), Guido Meini 12 (2/5, 2/4), Leonardo Cipriani 6 (0/3, 2/2), Francesco Galli 5 (1/2, 1/5), Milos Divac 4 (2/4, 0/1), Arsenije Stepanovic 4 (2/5, 0/0), Joseph sadi Vita 3 (1/3, 0/0), Matteo Nicoli 3 (1/7, 0/1), Paolo Zanini 0 (0/0, 0/0), Matteo Lepori 0 (0/1, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 8 – Rimbalzi: 33 11 + 22 (Jacopo Mercante, Joseph sadi Vita 6) – Assist: 9 (Guido Meini 5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *