Fila S.Martino, Umana Venezia e Passalacqua Ragusa continuano a correre imbattute

La 4^giornata della serie A1 della Lega Basket Femminile di A1 ha lasciato inalterate le cose in testa alla classifica con il Fila San Martino, l’Umana Venezia e la Passalacqua Ragusa che hanno vinto le rispettive partite ed hanno dunque mantenuto la vetta della classifica stessa senza sconfitte.

A San Martino di Lupari la Lupebasket hanno avuto ragione della SicilyByCar Palermo grazie a una Bjorklund da 25 punti a metà gara. Le siciliane rientrano sul -7 nel finale, ma le “Lupe” mantengono la calma e vincono 78-66. Il coach delle palermitane Santino Coppa commenta così la sconfitta: «Un primo quarto in cui le avversarie hanno avuto delle percentuali strepitose, e al di là delle nostre carenze c’era poco che potessimo fare, perché concedere 50 punti dopo metà partita è un risultato che ci penalizza particolarmente, seppur noi in difesa abbiamo lasciato particolarmente a desiderare. L’aspetto positivo il rientro nel secondo tempo, legato al cambio di difesa con la box and one su Bjorklund».

Più ampio il divario alla fine della gara tra Passalacqua Ragusa ed l’Alianz Geas Sesto San Giovanni :89-58 e partita in controllo per le siciliane, con 28 punti di Walker e 20 (più 9 rimbalzi) di Hamby. Unica nota stonata l’infortunio per la giovane Stroscio a fine match, coach Recupido comunque può esser soddisfatto: «Riguardo l’infortunio di Stroscio non ne sappiamo ancora l’entità, vedranno i medici nei prossimi giorni: peccato perchè stava prendendo ritmo con l’A1. La partita? Le ragazze sono state super serie e super professionali perché i presupposti non erano facili: ci poteva essere il rischio di rilassarci, invece hanno avuto l’approccio giusto, hanno messo in campo difesa aggressiva e spinto il contropiede e non ci sono stati grossi cali di concentrazione».

Questo il commento dell’allenatrice del Geas, Cinzia Zanotti: “Abbiamo giocato senza Williams, ferma per un problema alla caviglia. A tratti abbiamo giocato bene: dobbiamo essere però più affamate. A volte risultiamo essere un po’ superficiali su alcune cose: dobbiamo sicuramente migliorare questo aspetto. Al di là del risultato, il nostro obbiettivo deve essere riuscire a giocare per 40’ con il coltello sempre fra i denti. Il lavoro svolto durante la scorsa settimana si è visto un po’ di più rispetto alle uscite precedenti, soprattutto in attacco, anche se di sicuro dobbiamo riuscire a segnare con più continuità”.

Soddisfatto coach Giampiero Ticchi per la vittoria, 62-77, della sua Umana Venezia in casa della Della Fiore Broni: «È una vittoria importante perché Broni è un campo difficile dove le padrone di casa possono battere chiunque. È un successo che ci da ancora più autostima e ci aiuta nel nostro percorso di crescita». Per la Reyer mercoledì supersfida di Eurolega contro Ekaterinburg al Taliercio. Vittoria importante sul campo del PalaBrera: la Della Fiore Broni lotta per larghi tratti, poi incassa un letale 0-14 nel secondo quarto che porta la partita sui binari delle venete.

Dietro al trio di testa riprende la marcia del Famila Wuber Schio, corsaro sul campo della Gesam Gas E Luce Lucca col punteggio di 61-71: partita non facile per le “Orange”, che la vincono nell’ultimo parziale guidate dalle ex Harmon (15) e Crippa (10). Esordio per DeShields, a referto al posto di Gruda: 12 per l’americana. Per le scledensi vittoria importante per non distogliere il mirino dalle tre di testa, in attesa dell’impegno di giovedì in Eurolega quando al PalaRomare arriveranno le transalpine del Lione.

Seconda vittoria stagionale per l’Use Scotti Rosa Empoli, contro la Virtus Segafredo Bologna è 77-66Morris ne mette 19, Mathias (17+14) e Stepanova (11+11) firmano due preziose doppie doppie. Dall’altra parte 17 di Micovic in uscita dalla panchina e 16 per la solita Salvadores che chiude il mese di ottobre in testa alla classifica marcatrici (23.7 punti di media).

Nel posticipo, giocato a ritmi altissimi, la Pall. Vigarano fa il suo bis stagionale e batte 77-66 una volenterosa ma acciaccata O.ME.P.S. Givova Battipaglia. Le emiliane hanno 24 con 5 triple a segno da Bocchetti, e una Kunaiyi-Akpanah da 9 punti e ben 19 rimbalzi. Il coach Marco Castaldi analizza così il match: «Punti presi contro dirette concorrenti nostre nella lotta alla salvezza sono importantissimi. Sono molto più felice però di aver visto una squadra che si è ritrovata, che ha giocato assieme con 18 assist di squadra e che in difesa ha fatto la differenza».

Nell’anticipo di sabato, grande ultimo quarto per la Iren Fixi Torino che con un parziale da 26-12 rimonta e ribalta il match, 69-62 contro la Limonta Sport Costa Masnaga. Protagonista Milazzo con 22 punti e 7 rimbalzi, bene Brcaninovic (13 e 11 rimbalzi). Il capitano torinese Ilaria Milazzo, ha commentato la prima vittoria e la sua prestazione: «Bisognava prendersi delle responsabilità e ho cercato di farlo, forzando qualche tiro in più. Il segreto di questa vittoria però è stato un grande lavoro di squadra, contro una rivale che non arretrava di un passo. Abbiamo imparato molto dalla sconfitta di Palermo e ora dobbiamo proseguire così».

Classifica

Passalacqua Ragusa,Fila San Martino ed Umana Venezia 8; Famila Wuber Schio 6; Gesam Gas&Luce Basket Le Mura Lucca, Allianz Geas Sesto San Giovanni, Della Fiore Broni, Pallacanestro Vigarano ed USE Scotti Riso Empoli 4; SicilyByCar Palermo, Iren Fixi Torino e Virtus Segafredo Bologna 2; O.ME.P.S. Battipaglia e Limonta Sport Costa Masnaga 0.

Prossimo turno

02/11/2019 21:00 Palestra Comunale Limonta Sport Costa Masnaga – Della Fiore Broni

03/11/2019 18:00 Palacarzaniga Allianz Geas Sesto San Giovanni – Virtus Segafredo Bologna

03/11/2019 18:00 Palamangano – Sicily By Car Palermo – Passalacqua Ragusa

03/11/2019 18:00 Palaromare Famila Wuber Schio – Pall. Vigarano

03/11/2019 18:00 Palasport ‘Taliercio Umana Reyer Venezia – Fila San Martino di Lupari

03/11/2019 18:00 Pal.To D. Sport ”B. Zauli” O.ME.P.S. Givova Battipaglia – Gesam Gas&Luce Le Mura Lucca

03/11/2019 19:30 Palaruffini Iren Fixi Torino – USE Riso Scotti Empoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *