Setti piega il San Raffaele, alla Stella Azzurra il derby alle finali nazionali under 16

Prima giornata di gare per la Finale Nazionale Under 16 femminile – Trofeo Roberta Serradimigni.

Nel Girone A vittorie per le campionesse in carica della categoria del Basket Costa x l’Unicef (69-49 alla Reyer Venezia) e per il GEAS Basket sul Basket Femminile Stabia (63-47).

Esordio positivo nel Girone B per Brixia Basket e Stella Azzurra. Le bresciane si impongono 67-40 sul Basket Pegli. Nel derby capitolino contro il San Raffaele le nerostellate prevalgono 51-48.

BSL San Lazzaro e Basket Academy La Spezia salgono a 2 punti nel Girone C grazie alle vittorie rispettivamente su Pro Patria et Libertate Busto Arsizio (65-61) e Basket San Salvatore Selargius (50-46). 

Nel Girone D il Basket Roma batte Libertas Udine 40-36. Il canestro sulla sirena di Trovato regala la vittoria alla Virtus Eirene sulla Smit Roma Centro (64-63).

Nella seconda giornata incroci vincenti/perdenti.

Tutte le partite della Finale Nazionale Under 16 femminile – Trofeo Roberta Serradimigni sono in diretta streaming su www.fip.it/giovanile

Clicca qui per le statistiche della Finale Nazionale Under 16 femminile – Trofeo Roberta Serradimigni.

Aggiornamenti, fotogallery, interviste alle protagoniste e tutte le curiosità sulla Finale Nazionale sono sull’eventosulla pagina Facebook @italbasket. 

Clicca qui per consultare la brochure ufficiale della Finale Nazionale Under 16 femminile

I risultati della prima giornata
Girone A
Bianchi Group Costa x l’Unicef – Umana Reyer Venezia 69-49
Basket Femminile Stabia – GEAS Basket 47-63
Girone B
Brixia Basket – Basket Pegli 67-40
San Raffaele Basket – Stella Azzurra Roma 48-51
Girone C
BSL San Lazzaro – Pro Patria et Libertate Busto Arsizio 65-61
Basket San Salvatore Selargius – Basket Academy La Spezia 46-50
Girone D
Basket Roma – Libertas Sporting Basket School 40-36
Virtus Eirene – Smit Roma Centro 64-63

Il programma della seconda giornata
Palasport di Chiusi (via Talamone 9)
Girone A
Ore 14.00 Bianchi Group Costa x l’Unicef – Basket Femminile Stabia
Ore 16.00 GEAS Basket – Umana Reyer Venezia 
Girone B
Ore 18.00 Brixia Basket – San Raffaele Basket
Ore 20.00 Stella Azzurra Roma – Basket Pegli

Palasport di Chianciano Terme (via Abetone 7)
Girone C
Ore 14.00 BSL San Lazzaro – Basket San Salvatore Selargius
Ore 16.00 Basket Academy La Spezia – Pro Patria et Libertate Busto Arsizio
Girone D
Ore 18.00 Basket Roma – Smit Roma Centro
Ore 20.00 Virtus Eirene – Libertas Sporting Basket School

Il programma della terza giornata
Palasport di Chianciano Terme (via Abetone 7)
Girone A
Ore 14.00 Bianchi Group Costa x l’Unicef – GEAS Basket
Girone B
Ore 16.00 Brixia Basket – Stella Azzurra Roma
Girone C
Ore 18.00 BSL San Lazzaro – Basket Academy La Spezia 
Girone D
Ore 20.00 Basket Roma – Virtus Eirene
Palasport di Chiusi (via Talamone 9)
Girone A
Ore 14.00 Umana Reyer Venezia – Basket Femminile Stabia
Girone B
Ore 16.00 Basket Pegli – San Raffaele Basket
Girone C
Ore 18.00 Pro Patria et Libertate Busto Arsizio – Basket San Salvatore Selargius
Girone D
Ore 20.00 Libertas Sporting Basket School – Smit Roma Centro

Ottavi – 19 giugno 2019
Quarti – 21 giugno 2019
Semifinali – 22 giugno 2019
Finali – 23 giugno 2019

Girone A

Bianchi Group Costa x l’Unicef – Umana Reyer Venezia 69-49
Va a Costa Masnaga il match d’apertura del programma a Chianciano Terme. In una sorta di “rivincita”, dopo la finale Scudetto disputata dalle due squadre a Milano una settimana fa in Under 18, le lombarde prendono il largo a fine primo quarto, spinte dalle gemelle Villa e da capitan Allievi (20 punti, top scorer della partita). Il trio allunga sul +16 (25-9) nei primi 10′ di gioco, e il vantaggio si amplifica a metà gara con il 44-22 che manda le due squadre negli spogliatoi. 
La Reyer alterna i quintetti nel tentativo di scardinare l’attenta difesa lombarda, ma Costa si adegua sempre e non lascia rimettere in gara le avversarie. Il +20 finale certifica la supremazia della squadra di Cosimo De Milo. 

COSTA X L’UNICEF – UMANA REYER VENEZIA 69 – 49 (25-11, 44-22, 56-31, 69-49)
COSTA X L’UNICEF: Pollini 5 (2/6, 0/2), Fontana 5 (1/4, 0/1), Allievi* 20 (6/10, 1/1), Ukaegbu* 2 (0/4, 0/2), Villa 13 (5/8, 1/3), Villa* 6 (3/6, 0/2), Zappa, N’guessan* 7 (1/6, 0/1), Tentori, Quarti, Valli NE, Toffali* 11 (4/8, 0/2). All. De Milo.
Tiri da 2: 22/55 – Tiri da 3: 2/16 – Tiri Liberi: 19/35 – Rimbalzi: 42 16+26 (Ukaegbu 9) – Assist: 8 (Villa 4) – Palle Recuperate: 25 (N’guessan 5) – Palle Perse: 20 (Pollini 5) – Cinque Falli: Villa
UMANA REYER VENEZIA: Siviero 7 (1/1, 1/1), Carrer, Bianchi* 4 (1/5, 0/1), Orvieto*, Pizzato 2 (1/2 da 2), Rossi*, Rescifina 12 (5/9, 0/3), Franceschi, Carraro* 6 (3/8, 0/3), Gavagnin 2 (1/3 da 2), Keshi 8 (4/5, 0/2), Sekulic* 8 (4/8 da 2). All. Bonivento.
Tiri da 2: 20/47 – Tiri da 3: 1/12 – Tiri Liberi: 6/11 – Rimbalzi: 50 14+36 (Sekulic 14) – Assist: 7 (Pizzato 2) – Palle Recuperate: 8 (Rescifina 2) – Palle Perse: 40 (Pizzato 5)
Arbitri: Quaranta A., Curelli M.

Basket Femminile Stabia – GEAS Basket 47-63
Partenza sprint delle campane. Seka è dinamismo puro sotto le plance, e insieme a Sbailò porta Stabia sul massimo di + 14 (22-8). La reazione del GEAS è tutto nelle mani di Ronchi, che nel secondo quarto impatta le avversarie sul 29-29. Le ragazze di coach Gargantini mettono addirittura la freccia nel terzo periodo, con Ronchi e Milani che spadroneggiano nel pitturato e di fatto sono il fattore che ribalta le sorti della gara. Le geassine toccano il +21, e con il cronometro dalla loro possono gestire il risultato fino al 63-47 conclusivo. 

BASKET FEMM. STABIA – GEAS S.S.GIOVANNI 47 – 63 (16-8, 29-30, 35-48, 47-63)
BASKET FEMM. STABIA: D’ambrosio* 3 (0/4, 1/3), Catalani* 4 (1/5 da 2), Seka* 10 (2/9 da 2), Versi, Russo* 5 (1/5, 1/6), Monda 10 (2/4, 2/3), Olivieri, Pepe, Sbailo’ 3 (1/4, 0/1), Giustino 2 (0/1 da 2), De Liso 6 (0/2, 2/5), Manna* 4 (2/3 da 2). All. Pischedda.
Tiri da 2: 9/40 – Tiri da 3: 6/20 – Tiri Liberi: 11/21 – Rimbalzi: 50 17+33 (Seka 17) – Assist: 3 (Manna 2) – Palle Recuperate: 6 (De Liso 3) – Palle Perse: 29 (Russo 5)
GEAS S.S.GIOVANNI: Ronchi* 16 (3/7, 2/6), Cristani, Merisio* 16 (4/8, 2/6), Uggeri 2 (1/2, 0/1), Milani* 16 (3/7, 2/8), Mapelli, Calvi, Beachi*, Benedini 5 (1/5 da 2), Nava, Bevilacqua* 8 (4/8 da 2), Resemini. All. Gargantini. 
Tiri da 2: 16/43 – Tiri da 3: 6/22 – Tiri Liberi: 13/20 – Rimbalzi: 46 14+32 (Benedini 9) – Assist: 7 (Ronchi 2) – Palle Recuperate: 16 (Beachi 4) – Palle Perse: 24 (Milani 4)
Arbitri: L. Caracciolo, L. Fiocchi

Girone B

Brixia Basket – Basket Pegli 67-40
Lenta e costante la pressione delle bresciane dalla palla a due. La squadra di coach Zanardi non può infatti prendersi pause contro Pegli, perché le liguri sanno pungere, sia dall’arco (4 le triple di Bertini nella prima parte di gara) sia nel pitturato, dove Padula e Pini tengono botta a rimbalzo. Solo nel terzo periodo le lombardi trovano un rassicurante +13 con Zanardi e Tomasoni. Con meno pressione addosso, è ancora il tandem ad allargare la forbice, che tocca il massimo di + 29 prima di attestarsi sul 67-40. 

BRIXIA BASKET – BASKET PEGLI 67 – 40 (15-8, 30-26, 48-34, 67-40)
BRIXIA BASKET: Tomasoni* 12 (4/11, 0/5), Zanardi* 21 (3/9, 3/11), Tomasoni* 13 (4/5, 1/4), Zorat* 9 (1/3, 2/2), Pinardi 2 (1/2, 0/1), Faroni* 7 (2/5 da 2), Cocumelli, Loda NE, Pinardi, Tempia 3 (0/1, 1/4), Yusuf NE. All. Zanardi.
Tiri da 2: 15/37 – Tiri da 3: 7/27 – Tiri Liberi: 16/27 – Rimbalzi: 53 18+35 (Tomasoni 9) – Assist: 10 (Tempia 3) – Palle Recuperate: 11 (Zanardi 6) – Palle Perse: 10 (Zanardi 4)
BASKET PEGLI: Torchia*, Bruzzone, Monachello* 2 (1/5, 0/1), Papiri* 10 (2/8, 0/2), Praussello 2 (1/1 da 2), Della Margherita 5 (2/3 da 2), Padula*, Canale 4 (2/5 da 2), Pini* 3 (1/5 da 2), Arecco, Barberis 2 (1/2 da 2), Bertini 12 (4/10 da 3). All. Torchia. 
Tiri da 2: 10/43 – Tiri da 3: 4/18 – Tiri Liberi: 8/13 – Rimbalzi: 44 14+30 (Canale 9) – Assist: 7 (Torchia 2) – Palle Recuperate: 4 (Monachello 1) – Palle Perse: 21 (Papiri 6)
Arbitri: A. Pellegrini – D. Magazzini

San Raffaele Basket – Stella Azzurra Roma 48-51
Quinto derby stagionale fra San Raffaele e Stella Azzurra. Dopo il 2-2 in regione, la vincente di questo incontro salirà a quota 2 nel Girone B. Partono meglio le nerestellate, e con Setti (14 punti) arrivano sul +6. Non si fa attendere la reazione delle gialloblu, e Ingiosi – uscita dalla panchina – con 11 punti in 9 minuti firma il 20-15 al minuto 15. La Stella controsorpassa prima dell’intervallo, ma l’8-0 di parziale del San Raffaele (con le triple di Zappellini e Cupellaro) mette la gara sul punto a punto. La partita non può che decidersi ui dettagli. La Stella Azzurra li gestisce al meglio, e difende bene sull’ultimo possesso di San Raffaele, che si conclude con la tripla sbagliata di Cupellaro. Avrebbe portato il derby al supplementare, è invece gioia per la Stella Azzurra. 

SAN RAFFAELE ROMA – STELLA AZZURRA ROMA-NORD 48 – 51 (7-12, 20-28, 35-38, 48-51)
SAN RAFFAELE ROMA: Ruvolo, Susca 4 (2/6 da 2), Daniele*, Bellanti, Ingiosi 11 (2/4, 2/2), Barsotti* 3 (0/2, 1/1), Andreassi, Medeot* 4 (2/6 da 2), Ascani, Zappellini* 12 (2/6, 1/1), Gramaccia 2 (1/2, 0/2), Cupellaro* 12 (3/10, 1/6). All. Martongelli.
Tiri da 2: 12/48 – Tiri da 3: 5/13 – Tiri Liberi: 9/22 – Rimbalzi: 61 17+44 (Medeot 10) – Assist: 5 (Cupellaro 3) – Palle Recuperate: 9 (Susca 2) – Palle Perse: 30 (Medeot 6) – Cinque Falli: Gramaccia
STELLA AZZURRA ROMA-NORD: Panu* 6 (3/7, 0/1), D’arcangeli, Setti* 14 (3/15, 1/2), Varaldi 3 (1/6 da 2), Spinacci 2 (1/1 da 2), Pelka 6 (1/4, 1/1), Gianni, Giordano* 9 (3/14, 0/2), Logoh* 7 (3/6, 0/5), Ponzi NE, Pronkina* 4 (2/5, 0/2), Donadio NE. All. Chimenti. 
Tiri da 2: 17/58 – Tiri da 3: 2/15 – Tiri Liberi: 11/29 – Rimbalzi: 51 18+33 (Panu 10) – Assist: 7 (Giordano 3) – Palle Recuperate: 19 (Giordano 7) – Palle Perse: 17 (Setti 4)
Arbitri: E. Vicentini, M. Forconi

Girone C

BSL San Lazzaro – Pro Patria et Libertate Busto Arsizio 65-61
L’ottimo avvio di capitan Palumbo (11 punti col 100% dal campo) è il biglietto da visita di Busto Arsizio nelle prime fasi di gara contro San Lazzaro. Le emiliane accusano e si ritrovano sotto di 10 lunghezze a fine primo periodo. Zanetti non ci sta, e praticamente da sola rimette il punteggio in parità (27-27). La tripla di Ponta manda poi la Pro Patria negli spogliatoi avanti 33-28.
La squadra di coach Rocca prende le redini del gioco nel secondo tempo, ma le lombarde non escono mai dalla partita, e anzi il canestro di Noble Clement mette solo due possessi fra le due squadre. San Lazzaro però non rischia oltre e la chiude 65-61. 

BSL SAN LAZZARO – PRO PATRIA ET LIBERTATE 65 – 61 (13-23, 28-33, 48-40, 65-61)
BSL SAN LAZZARO: Biacchesi, Valli 2 (1/4 da 2), Cappellotto* 9 (4/7 da 2), Palai, Roveroni 9 (3/7 da 2), Colli 4 (2/4, 0/1), Gavagnin NE, Zanetti* 26 (9/16 da 2), Mezzini* 4 (2/6 da 2), Bagnoli* 5 (2/5, 0/1), Conte* 2 (1/2, 0/2), Montanari 4 (2/5 da 2), Berti NE. All. Rocca
Tiri da 2: 26/56 – Tiri da 3: 0/4 – Tiri Liberi: 13/22 – Rimbalzi: 36 9+27 (Zanetti 13) – Assist: 11 (Cappellotto 2) – Palle Recuperate: 12 (Zanetti 4) – Palle Perse: 17 (Cappellotto 5) – Cinque Falli: Roveroni
PRO PATRIA ET LIBERTATE: Ponta* 10 (2/3, 2/3), Castiglioni*, Quattrocchi NE, Palumbo* 19 (5/9, 1/8), Caruso* 12 (4/8, 1/7), Castellanelli, Ielpo NE, Macchi, Fumagalli NE, Noble Clement 14 (4/5, 1/3), Parrinello 2 (1/1 da 2), Diakhoumpa* 4 (2/5, 0/1). All. Turconi
Tiri da 2: 18/32 – Tiri da 3: 5/24 – Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 36 8+28 (Palumbo 7) – Assist: 6 (Palumbo 2) – Palle Recuperate: 10 (Ponta 3) – Palle Perse: 22 (Palumbo 7) – Cinque Falli: Palumbo
Arbitri: S. Faro, T. Rinaldi.

Basket San Salvatore Selargius – Basket Academy La Spezia 46-50
La Spezia comanda dalle prime battute della sfida al San Salvatore Selargius grazie soprattutto al suo capitano. Rossella Gioan, una delle migliori realizzatrici della Finale Nazionale Under 16 2018 (102 punti in 5 partite, 20.4 di media), si conferma tiratrice affidabilissima, e con i suoi canestri (saranno 17 i punti a fine gara) spinge le liguri al +13 di fine primo quarto (22-9). Le sarde però prendono le misure, risalgono la china con un ottimo secondo periodo, e si ritrovano anche in vantaggio a pochi minuti dalla fine della prima metà gara. La squadra di coach Gioan riprende il comando delle operazioni ma non può sentirsi tranquilla. Soprattutto quando Porcu (11 punti), con 4 punti di fila riapre la gara (46-47) a meno di 4′ dalla fine. Fasi conclusive ad alta tensione, senza che però a San Salvatore riesca l’ennesimo ribaltone. 

S. SALVATORE SELARGIUS – BK ACADEMY LA SPEZIA 46 – 50 (9-22, 26-28, 31-39, 46-50)
S. SALVATORE SELARGIUS: Cocco* 6 (3/5, 0/2), Vargiu* 4 (2/10, 0/1), Porcu 11 (5/9 da 2), Putzolu, Alvau NE, Locci, Demetrio Blecic* 10 (4/13 da 2), Zoncheddu 1 (0/1 da 3), Uda* 5 (1/8, 0/2), Canu, Corongiu NE, Pandori* 9 (2/9, 1/7). All. Staico.
Tiri da 2: 17/55 – Tiri da 3: 1/13 – Tiri Liberi: 9/21 – Rimbalzi: 44 17+27 (Demetrio Blecic 10) – Assist: 3 (Vargiu 1) – Palle Recuperate: 11 (Vargiu 4) – Palle Perse: 14 (Pandori 5) – Cinque Falli: Cocco
BK ACADEMY LA SPEZIA: Tringale* 7 (2/6, 1/2), Strata* 13 (6/13, 0/2), Botto, Gioan* 17 (3/11, 3/9), Venturini* 2 (0/2 da 2), Scognamillo NE, Amadei 5 (2/6, 0/4), Demi 2 (1/2 da 2), Candelori* 4 (2/6, 0/2), Ciuffardi NE. All. Gioan.
Tiri da 2: 16/46 – Tiri da 3: 4/19 – Tiri Liberi: 6/14 – Rimbalzi: 49 15+34 (Strata 10) – Assist: 5 (Venturini 3) – Palle Recuperate: 5 (Strata 2) – Palle Perse: 24 (Strata 5).
Arbitri: A. Gava, G. Agnorelli

Girone D

Basket Roma – Libertas Sporting Basket School 40-36
Si segna col contagocce fra Basket Roma e Libertas Udine. 18-16 è il punteggio con cui si chiude la prima metà gara. Più spigliato il ritmo del secondo tempo, con le friulane che trovano il +6 a inizio quarto periodo. La sferzata di Roma arriva con Lucantoni (16 punti), autrice di 7 dei 13 punti nel parziale che capovolge l’esito della gara. 

BASKET ROMA – LIBERTAS SP. UDINE 40 – 36 (10-10, 18-16, 27-29, 40-36)
BASKET ROMA: Di Stefano 4 (2/5, 0/1), Candido*, Belluzzo 3 (0/1, 1/3), Perone* 6 (2/6 da 2), Lucantoni* 16 (6/11 da 2), Aghilarre* 2 (1/4 da 2), Lavia*, Gatti 4 (2/6 da 2), Preziosi 3 (0/2, 1/1), Marini, Fichera, Troiano 2 (1/1 da 2). All. Bongiorno
Tiri da 2: 14/43 – Tiri da 3: 2/7 – Tiri Liberi: 6/14 – Rimbalzi: 45 13+32 (Perone 10) – Assist: 5 (Lucantoni 3) – Palle Recuperate: 5 (Lucantoni 2) – Palle Perse: 25 (Lucantoni 8)
LIBERTAS SP. UDINE: Codolo 1 (0/3, 0/1), Lizzi* 8 (3/9, 0/1), Blasigh* 3 (1/3, 0/6), Pontelli NE, Buttazzoni* 10 (3/7, 1/3), Gucciardi, Cantoni NE, Demarchi* 1 (0/5 da 2), Braida* 6 (2/8 da 2), Molaro 3 (1/3 da 2), Regeni NE, Romanin 4 (1/4, 0/1). All. Vignando.
Tiri da 2: 11/42 – Tiri da 3: 1/12 – Tiri Liberi: 11/21 – Rimbalzi: 44 15+29 (Lizzi 8) – Assist: 2 (Buttazzoni 2) – Palle Recuperate: 9 (Lizzi 3) – Palle Perse: 16 (Lizzi 3).
Arbitri: L. Riccardi, L. Nocchi

Virtus Eirene- Smit Roma Centro 64-63
Il canestro di Giulia Trovato sulla sirena, autrice di 23 punti e 7 di fila nell’accesissimo finale, regala i primi due punti alla Virtus Eirene. Per larghissima parte dell’ultima gara di giornata al Palasport di Chiusi sono però le capitoline a tenere il risultato nelle mani. Senza mai sferrare il colpo del ko, la Smit comanda le operazioni con il tandem Belli-Paragallo (29 punti in due), e controllano i rimbalzi con Celani e Marotta. Le siciliane hanno il gran merito di non mollare mai, e all’ultimo possesso beffano le avversarie. 

VIRTUS EIRENE RAGUSA – SMIT ROMA 64 – 63 (8-20, 27-29, 44-50, 64-63)
VIRTUS EIRENE RAGUSA: Tumeo 23 (4/7, 2/4), Zarrella NE, Occhipinti 2 (1/2 da 2), Trovato* 23 (9/17, 0/1), Olodo* 2 (1/5 da 2), Bucchieri* 5 (2/6 da 2), Ianelli*, Mazza NE, Gurrieri* 5 (2/8 da 2), Massari, Di Fine 2 (1/2 da 2). All. Baglieri.
Tiri da 2: 20/49 – Tiri da 3: 2/5 – Tiri Liberi: 16/31 – Rimbalzi: 40 8+32 (Olodo 14) – Assist: 5 (Olodo 2) – Palle Recuperate: 11 (Trovato 3) – Palle Perse: 20 (Tumeo 5) – Cinque Falli: Tumeo, Trovato
SMIT ROMA: Magrini, Gai* 4 (0/4, 1/9), Magoga 5 (1/3, 1/3), Capolongo, Belli* 16 (3/7, 2/9), Celani* 9 (2/8, 0/1), Urbani 4 (2/3 da 2), Marotta* 8 (3/11 da 2), Zaccarin NE, Ghion 2 (1/2 da 2), Paragallo* 13 (5/13 da 2). All. Satolli.
Tiri da 2: 17/52 – Tiri da 3: 4/22 – Tiri Liberi: 15/28 – Rimbalzi: 50 24+26 (Marotta 16) – Assist: 3 (Magoga 1) – Palle Recuperate: 6 (Belli 3) – Palle Perse: 18 (Magoga 4) – Cinque Falli: Gai, Paragallo
Arbitri: A. Scolaro, A. Buoncristiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *