Rieti crolla a Treviso. Vincono Verona e Montegranaro

I playoff di Serie A2 proseguono dopo il successo di Capo d’Orlando su Biella. Rieti crolla in Gara 1 sotto i colpi di Treviso e perde 73-51, mentre la Poderosa Montegranaro resiste alla rimonta di Bergamo e vince 65-57. Successo esterno per Verona, che espugna il campo di Treviglio 77-85. Nei playout vittoria fondamentale per la Bakery Piacenza, che trova un trionfo al cardiopalma contro Legnano per 87-85. Rieti non riesce a tenere testa a Treviso, che si porta in vantaggio di nove punti dopo il primo quarto, che si chiude sul 21-12. Nel secondo periodo i padroni di casa abbassano il ritmo e mantengono le distanze di sicurezza, per poi tornare ad attaccare dopo l’intervallo. Nel terzo quarto Rieti in attacco è nulla: segna solo otto punti e Treviso allunga ulteriormente. La partita finisce 73-51. La Poderosa Montegranaro si conferma la squadra più in forma del momento e vince contro Bergamo, nonostante i tentativi di rimonta degli ospiti: nel primo quarto Bergamo rimane a soli otto punti, mentre la Poderosa ne mette a referto 23. Bergamo riesce a rientrare in partita, ma Montegranaro resiste e porta a casa Gara 1 vincendo 65-57. Punteggio alto, invece, tra Treviglio e Verona, con gli scaligeri che firmano un primo tempo da favola da 49 punti, contro i 35 avversari. Treviglio prova a rientrare in partita, ma gli ospiti riescono a tenere in mano il risultato e portano a casa la vittoria per 77-85. Nei playout trionfo in Gara 1 per la Bakery Piacenza contro Legnano: una vittoria al cardiopalma per i padroni di casa, che passano per 87-85 grazie a un canestro di Perego dopo che Thomas era riuscito a pareggiare nell’ultimo minuto di gioco.

Al Pala SikeliArchivi va in scena Gara 1 dei quarti di finale tra Capo d’Orlando e Biella. I padroni di casa allungano nel finale di primo quarto dopo la prima parte della gara in totale parità: il protagonista è Jordan Parks. Lo statunitense dà la scossa per il rush finale del primo periodo e sigla sei punti. Triche ne mette a referto quattro e l’Orlandina chiude i primi dieci minuti sul 20-16. Nel secondo quarto Jordan Parks continua a fare la differenza: realizza altri dodici punti, mentre Triche ne segna altri quattro. Capo d’Orlando fa la differenza anche in difesa: nella seconda frazione concede 19 punti agli avversari e allunga il parziale. Quando le squadre vanno a riposo il risultato è 47-35. Dopo l’intervallo Biella prova a scuotersi, ma non riesce a firmare un parziale che possa rimetterla in corsa. Joe Trapani fa il lavoro sporco a rimbalzo, mentre Triche continua a punire la difesa avversaria. Parks ne mette a referto altri cinque e Nick Mei segna la tripla allo scadere che porta sul 69-57 Capo d’Orlando. Nell’ultimo periodo i padroni di casa mantengono le distanze di sicurezza e abbassano il ritmo nei minuti iniziali, per poi accelerare e chiudere definitivamente i giochi nel finale: il parziale dell’ultimo quarto è di 21-15 per Capo d’Orlando, che vince senza problemi Gara 1. L’incontro termina con il risultato di 90-72. Ben cinque gli uomini in doppia cifra per i biancoazzurri: Jordan Parks chiude con 28 punti. Brandon Triche firma 17 punti, 9 assist e 7 rimbalzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.