“PeterPana” mette KO la Virtus Cagliari!

La prima sfida di semifinale tra San Raffaele Roma e Virtus Cagliari termina con il successo delle romane, una vittoria maturata nel finale dell’ultima frazione quando sembrava che le sarde potessero concludere la clamorosa rimonta. Il San Raffaele la spunta 89-72 ma il risultato non inganni, è stata una gara combattuta tra due squadre grintose che aspirano alla A2. Cagliari, con il duo Maggi-Gregorieva, Roma con il trio Giorgi-Panariti-Queen Nnodi sugli scudi. A venire meno è stata la Kotnik sotto le plance, il pivot sloveno non ha approfttato dei tre falli che hanno tirato fuori dalla mischia a lungo l’esperta Monica Bonafede. Nel mezzo due buone squadre che hanno lottato su ogni pallone istante per istante.

Ma sugli scudi c’è un’immensa Giulia Panariti, l’esterna del San Raffaele prende per mano la squadra, vola degna di un Peter Pan nella difesa dell’isola che non c’è, Cagliari sbanda e Panariti impietosamente ruba palloni preziosi in difesa, non fa respirare l’attacco sardo e si prende la responsabilità di buttarla dentro, a fine gara il suo score dice 21!

Il San Raffaele piazza il primo break nella prima frazione, 31-17 che la dice lunga sulla supremazia delle romane, che sfruttano i due falli della Gregorieva dopo due minuti di gioco che le fanno perdere la testa. Nella seconda frazione coach Ferazzoli riesce a motivare il gruppo, Cagliari va alla rimonta ma nel finale Giorgi si scatena e piazza un nuovo break (53-38). La gara sembra finita, ma non è così. Il San Raffaele lascia testa e gambe negli spogliatoi, la Virtus spinge sull’acceleratore, Gregorieva non ne sbaglia più una, il vantaggio delle romane si assottiglia a +10 (64-54) al suono della terza sirena. L’incredibile accade in avvio dell’ultimo parziale di gioco, la Virtus Cagliari si avvicina fino al 64-60. In questo momento difficile a togliere le castagne dal fuoco a coach Russo é la giovanissima campionessa d’Europa under 16 Giorgia Bovenzi, che si prende grandi responsabilità in attacco e ridà coraggio e punti pesanti alle romane. Ad affiancarla una scatenata Queen Nnodi impeccabile in difesa ed in attacco e le romane riprendono il largo e chiudono in crescendo con una buona prestazione anche di Marchetti. Alla fine il vantaggio è cospicuo per il San Raffaele che va a Cagliari domenica prossima forte di un rassicurante +17 (89-72), ma non sarà una gara facile, saranno necessari testa e cuore.

San Raffaele-Virtus Cagliari 89-72 (31-17, 53-38, 64-54)
San Raffaele: Panariti 21, Rubinetti 3, Marchetti 11, Giorgi 17, Bonafede 5, Queen NNodi 11, Bovenzi 10, Barbieri 4, De Santis 5, Santulli 2, Ciaccioni n.e., De Pirro n.e. All. Russo Ass. Rosatelli e Crovatto
Virtus Cagliari: Sanna, Pisano n.e., Pilleri, Georgieva 25, Laccorte 12, Kotnik 18, Maggi 9, Podda 1,Pellegrini 7, Conte, Cirronis, All Ferazzoli, Ass. Calandrelli

Articolo a cura di Massimiliano Spinella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *