Milano batte Bologna ma perde James

MILANO-BOLOGNA 94-75

Milano non si ferma. Schiaccia la Virtus, brava a dare battaglia nel terzo quarto dopo un primo tempo dominato dalla squadra di Pianigiani, e centra la 15ª vittoria in 17 partite di campionato. E ora aspetta di capire quanto è grave l’iperestensione del gomito destro di Mike James, fermatosi dopo un primo quarto da 12 punti in cui conferma di essere di un altro livello rispetto alla Serie A. L’Olimpia ha vinto perché ha sfruttato pieno la profondità del suo roster, senza eguali in campionato (tra domani e martedì arriverà anche James Nunnally, pronto al debutto venerdì in Eurolega in casa di Gran Canaria), trovando soprattutto nel miglior Simone Fontecchio della stagione, in Curtis Jerrells (16 punti) e nella solidità di Vladimir Micov e dall’ottimo Curtis Jerrells quello che serve per sopperire allo stop di James. Bologna nel terzo quarto ci aveva creduto, riuscendo a ridurre a 4 punti un divario che all’intervallo era di 16. Ma quando Milano ha di nuovo alzato i giri, la Virtus si è arresa, punita dall’incapacità di fare canestro da fuori (3/17), dalla partita negativa di Kevin Punter e dal tardivo risveglio di Pietro Aradori, efficace solo nel quarto periodo (9 dei suoi 10 punti) dopo tre parziali disastrosi.

L’AX comincia alla grande: James illumina nel primo quarto, poi si ferma ma Milano continua a dominare. Con la difesa, chiave di un parziale di 19-5 che Bertans chiude sul 41-24 a 4’09” dal riposo, dopo un possesso da 6 punti (tre liberi più una tripla). La Virtus prova a rimettersi in moto con Punter, ma il miglior Fontecchio visto fin qui (8 punti nel secondo periodo) fissa il 48-32 all’intervallo. Sembra il prologo al dominio Olimpia, invece Bologna rinasce dopo aver tirato il fiato negli spogliatoi, con gli scatenati Kravic (9 punti nel terzio periodo) e Taylor (7) che la riportano sotto 61-57 a 1’32” dalla terza sirena. Milano ristabilisce le distanze in avvio di quarto periodo (70-58 con un gioco da tre punti di Kuzminskas), Bologna prova a restare in partita con Aradori ma non riesce a resistere e l’Olimpia dilaga di nuovo. 

MilanoJerrells 16, Fontecchio 14, Micov 13.Bologna: Taylor 18, Kravic 13, Aradori 10, Moreira 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *