Vince la Francia 93-85 al supplementare, Italia fuori tra applausi e lacrime.

Dopo il grande exploit contro la Serbia negli ottavi, gli azzurri non riescono a ripetersi nonostante il vantaggio fino agli ultimi secondi.

Una grandissima Italia deve arrendersi alla favorita Francia dopo un supplementare: finisce 93-85, azzurri fuori tra gli applausi e le lacrime di Melli, consolato da Pozzecco.

I galletti partono forte con un parziale di +10 e chiudono il primo quarto 27-20. La seconda frazione, combattuta ed equilibrata, termina in parità 11-11. Nel terzo quarto l’allungo azzurro con un parziale di 31-18. In ultima battuta pareggio per un finale a 77 pari, prima del triste epilogo. Gridano vendetta due tiri liberi sbagliati da Fontecchio. Non bastano i 21 punti di Marco Spissu. La Francia viene trascinata dai 20 punti di Thomas Heurtel, decisivo nel finale di gara per negare agli azzurri la grande rivincita delle Olimpiadi di Tokyo, quando furono sempre i transalpini a mettere fine al cammino italiano in Giappone, anche allora nei quarti di finale. Finisce con Pozzecco in lacrime consolato da Melli in panchina.