Si sente male mentre gioca a basket con gli amici nel campo di San Lorenzo: morto 17enne

Per il giovane, M. K., non c’è stato nulla da fare: quando gli operatori del 118 sono arrivati sul posto era già morto.

Un ragazzo di 17 anni è morto sabato 12 marzo mentre giocava a basket al campo sportivo di largo Settimio Passamonti a Roma, nel quartiere di San Lorenzo. M. K., queste le iniziali del minore, si è sentito male improvvisamente verso le 19.40, accasciandosi a terra. Immediati i soccorsi del 118, che hanno tentato invano di rianimare il giovane. Per lui purtroppo non c’è stato nulla da fare, gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Secondo quanto appreso da Fanpage.it, il 17enne è stato stroncato da un infarto che non gli ha lasciato scampo. Sul posto, oltre alle ambulanze del 118, anche la Polizia di Stato, con la divisione Scientifica e una pattuglia del commissariato di San Lorenzo. La salma è stata affidata al medico legale, ma – dato che il giovane è morto a causa di un malore – non è noto se sia stata disposta l’autopsia o meno.

17enne morto mentre gioca a basket: l’allarme dato dagli amici

M. K. frequentava da poco il campo da basket: amava andare lì con gli altri giovani della zona e passare del tempo praticando attività sportiva. Sconvolti i suoi amici, che hanno assistito impotenti alla scena senza poter fare nulla. Quando hanno visto che il 17enne stava male e non accennava a riprendersi, hanno immediatamente dato l’allarme e sperato fino all’ultimo che M. K. si sentisse meglio con l’intervento dei medici, ma purtroppo non è stato così. Non è chiaro se il ragazzo soffrisse di qualche patologia, o se invece il malore sia stato totalmente inaspettato. Una tragedia che ha lasciato sconvolta la famiglia del 17enne, devastata per la perdita del loro caro, avvenuta in modo così prematuro.