Las Pezia Pirates al debutto nel campionato nazionale di basket in carrozzina Uisp

“I sogni qualche volta si avverano” dice Andrea Dreini, allenatore e giocatore dei Las Pezia Pirates (e responsabile nazionale della Pallacanestro Uisp), la squadra Uisp di Basket in carrozzina che esordirà domani, anche se a ranghi ridotti causa strascichi del Covid-19, nel campionato nazionale. “Nel 2018 un gruppo di ragazze e ragazzi si è rivolto alla Uisp per poter proseguire un’esperienza di basket in carrozzina, nata qualche anno prima. Grazie alla Uisp La Spezia e Valdimagra, oltre a due progetti finanziati dalla regione Liguria chiamati ‘Insieme si Può’ e dedicati al mondo della disabilità, grazie alla generosità del Comitato Assistenza Malati dell’ingegner Alfredo Perioli, grazie alla Asd Basket Giovane Claudio Papini, siamo riusciti a trovare una palestra stabile a Montepertico, 11 carrozzine sportive e iniziare questo bellissimo percorso”. “E’ un privilegio stare sul campo – ci racconta Alessandro Sturlese, spezzino doc e responsabile nazionale dell’attività della Pallacanestro Uisp – , ascoltare le storie e i sogni di ragazze e ragazzi con esperienze di vita non semplici e con una grande passione per il basket. Finalmente ora possono tornare a sorridere dopo due anni di pandemia”. La voglia di stare assieme, di giocare, di divertirsi. Questo è il basket in carrozzina Uisp. La Uisp si occupa, tra le tante cose di incoraggiare e promuovere la partecipazione più estesa possibile delle persone con disabilità a tutte le attività sportive ordinarie, a tutti i livelli. Il campionato mette insieme persone con disabilità e normodotate. Una squadra può essere composta da chiunque, disabili e non. Questo aiuta a sentirsi realmente parte di una squadra e crea empatia, anche se la maggior parte dei partecipanti ha disabilità.

Il gioco è lo stesso, ma si ha un attrezzo in più: le modalità di gara non cambiano e ci sono momenti di condivisione, anche fuori dal campo, che stimolano la vita. Il campionato nazionale di Basket in carrozzina Uisp cede ai nastri di partenza 5 squadre: Delfini 2001 di Montecchio Maggiore, Asdre Reggio la Briantea84 Cantù, Wolf Basket Pistoia ed la formazione spezzina dei Las Pezia Pirates. Proprio domani i Las Pezia Pirates esordiranno contro la corrazzata Briantea Cantù alle 15 alla Palestra di Montepertico: in campo Pietro La Rosa, Roberta De Martino, Giorgio Porpiglia, Gamboni Leonardo, Spella Riccardo, Raggio Manrico, Vincitorio Fabio, Marchini Davide, Andrea Dreini, Paolo La Rosa, Laura Baldi, nomi di ragazze e ragazzi che hanno creduto nel ‘sogno’ di portare il basket in carrozzina a Spezia.