I RECUPERI IN A2

Da oggi a domenica Udine ospiterà le Final Eight di Coppa Italia per l’A2 femminile. Il campionato osserverà dunque un turno di riposo ma, paradossalmente, per la Feba sarà questo un periodo di surmenage con due impegni di estrema importanza per il suo destino. Tra dopodomani e mercoledì della settimana ventura le momò dovranno infatti recuperare le due partite rimaste in sospeso. Della trasferta di domenica a Patti (palla a due alle 16) si sapeva già da tempo. Domenica scorsa è arrivato l’annuncio che mercoledì 9, alle 20, bisognerà giocare la partita che per problemi di Covid (un solo caso) nel team del Capri non era stato possibile disputare lo scorso 18 dicembre a Napoli. Entrambe le avversarie delle civitanovesi occupano posizioni medio-basse della classifica, sicché con ciascuna di loro sono in palio… 4 punti anziché due. Due trasferte faticose, soprattutto la prima. Sarà un problema in special modo per le tante “teen” della squadra che dovranno affrontare una gimkana non da poco tra A2, campionati giovanili e attività scolastica. Questo tour de force (domenica 13 per le momò c’è in serbo un’altra gara campale, in casa col Cus Cagliari) penalizza certamente la Feba, costretta a scendere in campo tre volte in 8 giorni per recuperare partite a suo tempo rinviate per episodi di Covid in casa altrui. Capri non ha inteso proporre altre date in alternativa al 9 marzo e Federazione e Lega si sono accodate.