IMMENSA SHEPARD, LA DINAMO FERMA RAGUSA ALL’OVER TIME

Incredibile vittoria della Dinamo che lotta per tutto il match, recupera 6 punti nell’ultimo minuto, porta Ragusa all’overtime e riesce a spuntarla con le italiane, decisive Orazzo, Pertile e Moroni per il 91-89. Lucas si infortuna con il tiro che porta Sassari al supplementare, Shepard è monumentale con 33 punti e 22 rimbalzi.

PREVIEW

La Dinamo cerca di interrompere la striscia di quattro sconfitte consecutive, nonostante le due bellissime partite contro Bologna e Venezia. La squadra di Restivo prova a mettere in difficoltà Ragusa, anch’essa reduce da due stop di fila (l’ultimo 75-72 a Campobasso) ma squadra assolutamente di primissima fascia. Sassari con tutte presenti (tranne il capitano Arioli che mancherà per lungo tempo), mentre la Virtus non ha ancora Hebard, 23 enne stellina americana.

PALLA A DUE

Dinamo con il volto dipinto di gialloblu (sul braccio le siciliane) per far sentire la propria vicinanza al popolo ucraino in questo terribile momento di emergenza.

Recupido sceglie di partire con Kuier sotto le plance. Romeo e Santucci sul perimetro con Kacerik e Tagliamento da ali. Restivo con lo starting five “fisico” come contro Venezia, Moroni da playmaker, Lucas da guardia pura, Skoric da ala piccola, Dell’Olio vicino a Shepard sotto canestro.

APPROCCIO

Tutto in favore della Dinamo, Shepard domina, Lucas sente particolarmente il canestro, rimbalzi e campo aperto per il 10-2 iniziale. Romeo guida la reazione delle siciliane che provano a mettere in partita Kuier (2001) ed essere più incisive nella circolazione di palla. Ragusa rientra sul 15-13 ma Maggie è tarantolata ed è già a quota 11 punti con tre triple all’8’. Entra in partita Taylor (Tagliamento ha 2 falli), la Virtus cerca di sfruttare il suo post basso, l’americana (10 punti) gira l’inerzia del primo quarto e riparte le compagne a contatto, occasione persa per Sassari che al 10’ è avanti di un solo punto (24-23)

1°quarto: Dinamo 9/20 dal campo Lucas 11 punti, Ragusa 11/19 Taylor 10 punti in poco meno di 4’

SHEPARD sale in cattedra la lunga della Dinamo che domina in attacco ma dall’altra parte Ragusa continua a martellare nel pitturato del Banco, che concede troppo e subisce in transizione il ritmo di Romeo. Restivo deve fermare la partita con le ospiti al massimo vantaggio (30-34). Tagliamento commette il 3° fallo, Recupido la lascia in campo e alza il quintetto con Taylor insieme a Kuier, che tocca tutti i palloni sulla difesa del pick roll. Skoric è sempre preziosissima, Restivo mischia le carte con la zona 3-2 (Skoric in punta). La partita è molto equilibrata e va a strappi, ci sono minuti anche per Pertile, Shepard continua a far scorrere il tassametro, Lucas è 0/7 nel quarto, Tagliamento è forse la miglior tiratrice da 3 punti del campionato, Kuier stampa due francobolli a Shepard ma la Dinamo riesce a tenere la testa avanti all’intervallo (43-42).

2° quarto: Dinamo con il 38% dal campo (Lucas 0/7) ma con Shepard da 17 punti e 13 rimbalzi. Kuier guida Ragusa che si tiene a contatto con le triple di Tagliamento

RITMO

La Dinamo esce un po’ scarica dagli spogliatoi e non sembra trovare il ritmo giusto, Romeo è un fattore, Ragusa prova a scappare, Restivo ripropone la zona ma Sassari concede troppo, la tripla di Kuier è un primo mattone (49-57 al 25’), la Dinamo si aggrappa alla stella di Jessica Shepard, ma Recupido nonostante qualche problema di falli trova risorse dalle sue giocatrici più importanti, Santucci è un fattore ma commette il 4° fallo, nel momento più difficile Maggie Lucas infila due siluri e un fade away che riportano il Banco a contatto (64-67 al 30’)

3° quarto: Dinamo con il 40% da 3p e in vantaggio a rimbalzo, Ragusa ha più del 65% dentro l’area. Shepard e Lucas in coppia scrivono 51 punti.

SI DECIDE IL MATCH

Ultimo periodo chiave, Kuier è giocatrice totale, Romeo prova ad incollarsi a Lucas, che però sfrutta ogni pertugio per mitragliare il canestro. Si gioca sui dettagli, un blocco, una stoppata, una difesa. Nonostante la stanchezza Moroni sigla il sorpasso sul 71-70 ma la Dinamo si inceppa e perde il feeling offensivo, Ragusa gioca con un quintetto alto e fisico, le braccia di Kuier arrivano ovunque. Ragusa sembra più smaliziata, i nervi decidono la partita. Restivo chiama time out sul 71-75 a 3’ dalla fine. Le 16 palle perse sono un fardello pesante per il Banco che prova a resistere.  Incredibile ultimo minuto di partita, Shepard e Lucas ferme a 2 punti insieme in 9’ firmano un parziale di 6-0 che permette a Sassari di pareggiare sul 79-79 a 6” dalla fine (gran canestro di Lucas che si fa male). Dopo il time out di Recupido Ragusa ha la chance di vincerla ma butta il possesso al vento cercando un improbabile lob per Kuier. Shepard ha il post basso per il successo ma spreca l’occasione, si va al supplementare con Lucas fuori per infortunio.

OVERTIME

Restivo si gioca la carta Orazzo con Lucas in panchina infortunata, Ragusa prova a sfruttare l’occasione, ma è proprio la guardia campana (a lungo in panchina) a confezionare il gioco da 4 punti che rivitalizza Sassari 86-83 a 2’ dalla fine. Taylor e Kuier non mollano un centimetro, un tuffo di Romeo viene premiato con lo sfondamento, Skoric segna a 30” dalla fine il + 3, l’italo-australiana pesta la riga dall’arco e riporta le siciliane a -1 a 10”. (90-89). Si decide dalla lunetta, Moroni sbaglia il primo e segna il secondo, l’ultimo tiro capita incredibilmente all’appena entrata Tumeo che sbaglia. Grandissima e pesantissima vittoria di Sassari.

Dinamo – Ragusa 24-23 | 43-42 (19-19) | 64-67(21-25) | 79-79 (15-12) | 91-89 (12-10)

Dinamo: Orazzo 4 (1/1 da 3p), Dell’Olio 2 (1/4 0/1), Moroni 11 (4/10 0/4), Skoric 10 (4/6 0/3 10 rbs), Shepard 33 (13/24 0/1 23 rbs), Lucas 29 (4/10 6/11 3p), Pertile Arioli n.e Patanè n.e. Mitreva n.e. Kaleva n.e.  All. Restivo

Ragusa: Chessari n.e., Romeo 17 (6/6 2p 1/5 3p 7 ass), Sammartino n.e., Kacerik 3 (0/1 1/5), Tagliamento 9 (1/4 2/6), Bucchieri n.e., Di Fine n.e., Tumeo (0/1 3p), Santucci, Taylor 25 (10/18 2p 0/1), Kuier 24 (7/14 3/6 14 rbs, 7 ass, 5 stop 4 rec). All.Recupido

Arbitri: Masi, Rudellat, Mura

MVP: Shepard ha fatto una partita straordinaria con 33 punti e 23 rimbalzi, decisiva Skoric. dall’altra incredibile Kuier 24 punti con 14 rimbalzi, 7 assist, 5 stoppate e 4 recuperi

CHIAVE DEL MATCH: Ragusa spreca il +6 a 1’ dalla fine dei 40’ minuti, costruiti con difesa fisica e Kuier. Le italiane e le seconde opportunità decisive nel supplementare, prima Orazzo e poi Moroni con minuti chiave anche per Pertile. Romeo sbaglia l’ultimissima azione costringendo al tiro l’appena entrata Tumeo.