TRASFERTA AMARA PER BOLZANO A TREVISO

Le padrone di casa perfette, le Sisters con una difesa non ermetica.

Podolife Nuova Pall. Treviso – Acciaierie Valbruna Bolzano 78 – 76

(24-13, 43-37, 58-48, 78-76)

PODOLIFE NUOVA PALL. TREVISO: Degiovanni* 21 (4/7, 4/5), Perisa* 14 (2/6, 3/4), Zagni* 14 (3/7, 1/2), Diodati, Vaidanis, Beraldo* 13 (3/3, 2/2), Tramontin NE, Battilotti* 6 (3/7, 0/3), Gini 4 (2/2, 0/3), Merlini NE, Bona NE, Volpato 6 (2/4 da 2)
Allenatore: Rossi F.
Tiri da 2: 19/38 – Tiri da 3: 10/19 – Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 31 5+26 (Battilotti 9) – Assist: 18 (Perisa 5) – Palle Recuperate: 3 (Zagni 1) – Palle Perse: 16 (Perisa 4) – Cinque Falli: Beraldo

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Fumagalli*, Guilavogui NE, Gottardi 3 (1/2 da 3), Kuijt* 9 (1/3, 1/8), Hernandez Pepe* 2 (1/3, 0/1), Rossi, Fabbricini* 5 (2/5 da 2), Marcello 4 (2/2 da 2), Sasso 14 (6/8, 0/1), Pellegrini 21 (2/5, 5/9), Santarelli* 18 (2/6, 3/7)
Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 16/33 – Tiri da 3: 10/29 – Tiri Liberi: 14/21 – Rimbalzi: 33 8+25 (Fabbricini 7) – Assist: 11 (Kuijt 6) – Palle Recuperate: 7 (Pellegrini 3) – Palle Perse: 14 (Squadra 3) – Cinque Falli: Gottardi
Arbitri: Cassina F., Fusari R.

La partita aveva un peso straordinario per entrambe le squadre. Per Treviso cogliere la prima vittoria, dopo averla più volte sfiorata ed aver dato dimostrazione in varie occasioni e di non meritare l’ultimo posto in classifica con lo zero nella casella dei successi. Per Bolzano l’occasione per confermare i progressi nel gioco visti nelle ultime gare.  Purtroppo le Sisters, nonostante  gli avvisi pre gara, sono scese in campo in versione soft, troppo contratte forse, in particolare nel primo quarto di gara. Il parziale di 24 a 13 parla di Treviso scatenata e di Bolzano non all’altezza dell’impegno a livello difensivo.  Ben due sono stati i time out richiesti per riportare ordine e concretezza e per frenare le incursioni trevisane. Solo nel secondo quarto le ragazze di Sandro Pezzi si sono calate nell’incontro, dando vita ad una rimonta che da  20-6 le ha portate sul 43-37 di metà gara. Nel terzo quarto  Treviso resiste al tentativo di rimonta ospite e mantiene un vantaggio costante  di una diecina di punti.  La difesa di Pallacanestro Bolzano commette molti errori e non riesce a limitare le padrone di casa che chiuderanno la gara con il 50% da due ed il 52% da tre, entrambe ottime percentuali che testimoniano della loro straordinaria  serata ma anche della gentilezza della difesa che ha consentito queste percentuali. L’ultimo quarto è giocato a ritmi altissimi e vede Bolzano  accelerare le conclusioni, trovare  la via del canestro con frequenza e credere nella rimonta che stava per sovvertire gli esiti della gara.  Purtroppo nella caldissima fase finale due errori difensivi  consegnano la vittoria a Treviso che invero l’ ha meritata, rimanendo in vantaggio per tutta la gara.

Per Treviso ottima gara delle due guardie De Giovanni ( 21 punti)  e Beraldo  ( 13 con 5 su 5 dal campo). Di sostanza anche la prestazione di Zagni e Perisa che hanno contribuito al successo delle padrone di casa.

Per Bolzano  buone le percentuali al tiro di Sasso e Pellegrini e prova generosa di Santarelli in difesa.

Coach Pezzi: ”  Inutile nascondere la delusione. Treviso ha fatto una ottima gara, sia a livello di intensità che a livello di percentuali realizzative.  Quindi hanno meritato il successo. Noi abbiamo iniziato la gara senza la giusta determinazione difensiva. Il parziale dei primi  minuti (20-6)  ci ha costretto ad inseguire per tutta la gara.  La difesa è apparsa sfilacciata ed imprecisa, specie nel marcamento delle guardie Degiovanni e Beraldo che di fatto hanno deciso l’incontro. Abbiamo dato vita a due rimonte importanti all’interno della gara, ma i ripetuti  errori difensivi  non ci hanno consentito di concretizzare il sorpasso.”

Ancora Coach Pezzi: ” Mi aspettavo prestazioni più importanti da parte di alcune delle mie giocatrici. Spero siano rimandate ai prossimi incontri, nei quali dovremo fornire ben altra intensità difensiva e ben altra applicazione ai piani partita, che oggi non sono stati seguiti come concordato e sui quali avevamo lavorato in settimana.  Mi piacerebbe che nelle prossime partite in casa le mie Atlete prendessero esempio dalla grinta e dalla carica che  ha espresso  oggi Treviso in campo. “