Enes Kanter, la stella del basket Nba anti-Erdogan candidato a premio Nobel per la Pace

Enes Kanter, 29enne centro tagliato di recente dai Boston Celtics dopo 35 partite in biancoverde, e in Nba dal 2011 avendo giocato anche per Utah, Oklahoma, New York e Portland, noto per la sue prese di posizione a favore della libertà e contro il premier turco Recep Erdogan, da lui definito “l’Hitler del nostro secolo”, è fra i candidati al Nobel della Pace.

La proposta, secondo quanto anticipato da L’Equipe e poi riferita da varie altre fonti, è stata fatta da un membro del Parlamento norvegese e poi confermata dall’Accademia di Stoccolma allo stesso giocatore che da turco è diventato apolide per poi prendere, l’anno scorso, il passaporto americano e cambiare il suo cognome in Freedom (libertà).

“Mi sento realmente onorato – il tweet di Kanter Freedom – ad aver ricevuto la nomination per il Nobel per la Pace. A volte prendere una posizione è più importante del tuo prossimo stipendio”. Oltre che per la sua opposizione a Erdogan, che gli ha provocato il ritiro della cittadinanza turca, minacce di morte e un mandato di arresto internazionale chiesto dal suo ex Paese, Kanter Freedom si è battuto a lungo contro le violazioni dei diritti in Cina, ricevendo per questo un invito dall’ex stella degli Houston Rockets Yao Ming a recarsi in Cina “per vedere se sia vero ciò che dice”.

In Turchia non potendosela prendere contro il cestista, il regime ha fatto arrestare e tenuto in carcere per sette anni il padre di Kanter.